NEWS   |   Pop/Rock / 18/01/2019

Notizie da casa Radiohead: Thom Yorke si dà alla musica classica e Jonny Greenwood svela due inediti di ‘There Will Be Blood’

Notizie da casa Radiohead: Thom Yorke si dà alla musica classica e Jonny Greenwood svela due inediti di ‘There Will Be Blood’

Le due menti della band britannica di “Ok Computer” difficilmente si concedono un attimo di respiro. Dopo aver firmato la colonna sonora di “Suspiria” del regista Luca Guadagnino, il frontman dei Radiohead Thom Yorke ha abbracciato una nuova sfida: la musica classica. Il polistrumentista nato nel Northamptonshire ha infatti composto, si legge sulla statunitense Consequence of Sound, un pezzo di musica classica che porta il titolo di “Don’t Fear the Light” per il duo di pianiste francesi Katia & Marielle Labeque. 

La composizione, riferisce COS, sarebbe per “due pianoforti, un sintetizzatore elettronico e uno modulare” e andrebbe a configurarsi come - scrive sempre COS, citando il comunicato stampa che annuncia “Don’t Fear the Light” – il primo pezzo scritto da Yorke per artisti di musica classica. La prima occasione buona per ascoltare la traccia sarà la manciata di concerti che Yorke e Katia & Marielle Labeque porteranno in scena nel Vecchio Continente – a Parigi, Lione, Londra e Amburgo – il prossimo mese di aprile. La mini tournée è stata battezzata “Minimalist Dream House” e vedrà Yorke debuttare anche con una sua nuova canzone accompagnato dalle due pianiste. “Sarò là a fingere di saper leggere la musica sullo spartito”, ha scherzato la voce di “Creep” a proposito dei live.

Quanto al collega di Yorke, addetto alle sei corde dei Radiohead, Jonny Greenwood ha pubblicato oggi la versione in vinile della colonna sonora da lui composta di “There Will Be Blood” - in italiano “Il petroliere” - di Paul Thomas Anderson del 2007: il disco, uscito per la prima volta su questo tipo di formato, contiene anche due tracce inedite, “Proven Lands (Intro)” e “De-Tuned Quartet”. Potete ascoltarle qui:

Scheda artista Tour&Concerti
Testi