NEWS   |   Pop/Rock / 18/01/2019

Di Pink Floyd e di quando un maiale gonfiabile se ne volò in cielo

Di Pink Floyd e di quando un maiale gonfiabile se ne volò in cielo

Aubrey Powell, per chi non lo sapesse, è il fotografo socio di Storm Thorgerson nello studio Hypgnosis, responsabile di molte copertine di album passati alla storia, principalmente di quelli dei Pink Floyd. Powell è stato intervistato dal giornalista tedesco Mathias Begalke per la testata tedesca Neue Presse.

Tra i vari argomenti trattati nella intervista, ovviamente i Pink Floyd. Viene chiesto a Powell se la copertina di “The Dark Side of the Moon” è la sua preferita tra tutte. Questa la sua risposta:

“La copertina è così famosa perché l'album ha venduto 65 milioni di copie. Se ne avesse vendute solo un migliaio, potrebbe non essere così iconica. Non è la mia copertina preferita perché è una grafica. A me piacciono le copertine fotografiche, come quella dell'album “Elegy” dei Nice. Ho fotografato dei palloni rossi nel Sahara. Quando ho realizzato il design, il tastierista della band, Keith Emerson, mi disse, ‘sembra molto costoso’. Io risposi, ‘Sì, la casa discografica non la pagherà mai’. E lui: ‘Okay. Allora la farò.’ Era la prima volta che qualcuno credeva davvero nella Hipgnosis.”

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/bjFi1cq_TSxjZHuCAopwFRASOn0=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/the-dark-side-of-the-moon-2011-remastered-version-pink-floyd-cover-ts1501084007.jpeg
https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/lTKkQOAX5MkIcRXCtp0ALclYfR4=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/2guy3hv.jpg
Chi ha ispirato l’originalità dei suoi lavori, come, ad esempio, la mucca sulla copertina dell'album dei Pink Floyd "Atom Heart Mother". Dice Powell:

“Gli artisti surrealisti come René Magritte, Salvador Dalí, Giorgio de Chirico e Marcel Duchamp hanno avuto una forte influenza su me e Storm. La nostra copertina non illustrava la musica o i testi e non aveva alcuna relazione con il nome della band o il titolo dell'album. Erano solo immagini semplici e ben congegnate. Dovevano essere originali e distinguersi nei negozi di dischi tra milioni di album. I Pink Floyd le adoravano”.

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/c0pbWyxMOXe13_rJqiTu_PvCWKw=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/atomheartmother.2019-01-18-14-37-56.jpg
Agli inizi degli anni ottanta, con l’avvento del cd e dei video musicali, le copertine degli album persero di importanza e finì anche la storia della Hipgnosis, ma Powell non si rattristò per quello:

“Mi sentii sollevato. Avevo tenuto una fotocamera Hasselblad sul mio petto per 15 anni, lavorando tutti i giorni, in tutto il mondo. Abbiamo avuto il periodo d'oro delle copertine degli album che iniziò nel 1967 con “Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band” e finì nel 1982. Volevamo fare film. Per coincidenza, iniziò MTV, e vedemmo la possibilità di lasciare il mondo dell'arte dell'album. Inoltre le case discografiche non erano più disposte a spendere tanto denaro per una copertina a causa del movimento punk. Si erano resi conto che si poteva avere una copertina per 2 sterline. In più, era arrivato il CD. Chi vuole lavorare per un formato così piccolo? Non io.”

Powell racconta anche un episodio del periodo punk:

“Malcolm McLaren, il manager dei Sex Pistols, mi invitò al loro primo concerto. Era proprio dall'altra parte della strada. ‘Non sogno di vedere un concerto dei Sex Pistols. Sono orribili’, gli ho risposto e ho rifiutato l'invito. Mi pento ancora oggi.”

Racconta ancora di essere aggiornato e di avere abbracciato il mondo digitale:

“Le nostre produzioni richiedevano molto tempo e duravano fino a sei settimane. Lavoravamo senza effetti speciali. Ciò che si vedeva nelle immagini, esisteva nella realtà. Quello era il nostro modo di lavorare. Per la copertina dell'album dei Pink Floyd "Wish You Were Here", abbiamo effettivamente dato fuoco a uno dei due uomini d'affari. Oggi aggiungerei il fuoco con Photoshop in due ore. Lo stesso vale per il montaggio di un film. Ciò che prima richiedeva ore, ora richiede solo pochi secondi. Molte cose sono più veloci e più facili. Ho davvero abbracciato il mondo digitale. Sono aggiornato.”

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/TmtG6IfV7gvO1kgs7-GjxmJThx8=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/wish-you-were-here.jpg
La discussione si porta poi sui Pink Floyd oggi e sul rapporto che ha con loro, Powell rivela:

“Sono vicino alla band, sono ancora il loro direttore artistico, parlo con loro regolarmente. Naturlamente ho provato a riparare la loro amicizia. Roger Waters e David Gilmour sono due musicisti incredibilmente talentuosi e intelligenti. Non c'è nulla come sperimentare musica insieme in una stanza. Ma c'è rancore, ci sono tensioni umane e disaccordi politici difficili da superare.”

Per chiudere l’intervista Begalke chiede a Powell quale dei suoi lavori sia stato il più emozionante o interessante:

“Facile: le immagini per la copertina di "Animals" alla Battersea Power Station di Londra, quando il maiale gonfiabile è volato in cielo dirigendosi verso l'Aeroporto di Heathrow. Ero fermo accanto a questa enorme centrale elettrica a carbone e guardai il maiale. Mai nella mia vita ho avuto così paura. Già ci vedevo responsabili di una terribile catastrofe aerea. Lo ricordo molto bene. Non c'erano telefoni cellulari. Corsi alla cabina telefonica più vicina e chiamai la polizia. ‘C'è un maiale gigantesco che vola verso gli aerei’, urlai al telefono. I piloti lo avevano già segnalato. Il traffico aereo era stato fermato. Due aerei militari vennero a cercare il maiale perché non era visibile sui radar. Nel frattempo ero stato arrestato perché, come hanno detto, ero il responsabile dell’UFO. Dopo, tutti hanno creduto che fosse una trovata pubblicitaria. Ma non lo era. Alle nove di sera, tornai nel mio studio fotografico in Denmark Street, il telefono squillò. Era un contadino del Sud dell'Inghilterra che disse: ‘State cercando un grosso maiale rosa?’ – ‘Sì’ – ‘È sdraiato sul mio campo, sta terrorizzando le mie mucche".

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/CZMxTvnSRJL06HmYJyrIyBdUKlo=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/animals-album.jpeg
Scheda artista Tour&Concerti
Testi