NEWS   |   Cinema / 12/01/2019

'Bohemian Rhapsody', i Queen rispondono ai detrattori: 'Nel film la verità su Freddie Mercury'

'Bohemian Rhapsody', i Queen rispondono ai detrattori: 'Nel film la verità su Freddie Mercury'

Non dà segno di placarsi la polemica tra il chitarrista dei Queen Brian May e parte della stampa che rimprovera a "Bohemian Rhapsody", il fortunato lungometraggio incentrato sulla carriera della band di "We Will Rock You", di non aver approfondito a sufficienza il personaggio di Freddie Mercury, in particolare tralasciando di inserire nella sceneggiatura della pellicola la sua bisessualità. Dopo aver sarcatiscamente punzecchiato i detrattori dell'opera a margine della serata di gala degli scorsi Golden Globes, che ha visto "Bohemian Rhapsody" trionfare (a discapito di "A Star Is Born" con Lady Gaga), May è tornato sull'argomento nel corso di un'intervista rilasciata a LouderSound: "Nel film c'è tutto", ha spiegato il chitarrista, "Nessuno ha mai pensato che Freddie fosse perfetto, ma sicuramente era particolare".

"Sullo schermo si vede tutto, ma non in modo gratuito", ha proseguito May: "Non c'è mai stata l'intenzione di essere morbosi o maliziosi, e credo sia stata una buona decisione. Con tutto quello che viene raccontato, non credo ci fosse bisogno di inserire scene dissolute. Non che Freddie fosse così dissoluto, in ogni caso: so che qualcuno se l'aspettava, ma no, nel film c'è solo la verità, mostrata in modo gentilmente crudo e onesto, ma comunque divertente. Sentivamo tutti di voler rappresentare l'umanità di Freddie, come musicista e come persona: per farlo, è stato necessario essere autentici e non indulgenti. E credo che lui stesso avrebbe detto che la cosa più importante sarebbe stata quella di intrattenere".

Anche Roger Taylor, il batterista rimasto con May titolare della sigla Queen dopo il ritiro dalle scene del bassista John Deacon, si è espresso in merito: "Credo che una buona fetta di pubblico e stampa pensi di Freddie 'Oh, era così eccessivo', e tenda a ricordarlo per altre cose e non perché è stato un musicista eccezionale. Il film, invece, è centrato sul fatto che lui fosse un grande, grandissimo artista".

A margine, l'attuale frontman del gruppo Adam Lambert ha confermato - per mezzo di un post sul proprio canale Twitter ufficiale - la voce che lo voleva titolare di un cameo in "Bohemian Rhapsody":

"Chi è?", scrive - divertito - il frontman all'indirizzo dei propri fan, che sul set ha vestito i panni di un anonimo camionista, a differenza dell'attore Mike Myers, che - anche lui in incognito - è stato chiamato a portare sul grande schermo - sempre in "Bohemian Rhapsody" - il dirigente della EMI Ray Foster, che tentò di convincere i Queen a non pubblicare il brano che dà il titolo alla pellicola come singolo.

Leggi anche: "Bohemian Rhapsody” - la recensione, la colonna sonora, le news: la recensione, la colonna sonora, le news.

 

Scheda artista Tour&Concerti
Testi
JIMI HENDRIX
Scopri qui tutti i vinili!