'Io sono Mia', il film su Mia Martini. La videointervista a Serena Rossi: 'Si è difesa lasciando parlare la musica'

'Io sono Mia', il film su Mia Martini. La videointervista a Serena Rossi: 'Si è difesa lasciando parlare la musica'

"Vengo da una famiglia musicale, ho sempre ascoltato tantissima musica. Mia Martini faceva parte della 'playlist' di casa mia, tutti i suoi brani. Sono cresciuta ascoltando tanto le sue canzoni, che non ho mai voluto cantare perché ho reputato sempre troppo difficili": così l'attrice Serena Rossi racconta il suo rapporto con la voce di "Almeno tu nell'universo", che ha interpretato per il film "Io sono Mia", al cinema il 14, 15 e 16 gennaio distribuito da Nexo (qui l'elenco delle sale). "Ha seguito sempre il suo istinto, quello che il cuore le diceva di fare. Ha detto dei 'no' e ha pagato tanto per questo. Però penso che sia stata in parte risarcita per tutto quello che ha dovuto subire. E penso che sia un bell'esempio per tutte le donne: una donna che non ha mai attaccato per difendersi, ma che si è difesa con il silenzio, lasciando parlare la musica al suo posto".

Il film, con regia di Riccardo Donna, ripercorre la carriera di Mia Martini a partire dagli esordi come cantate jazz, passando per la svolta con "Padre davvero", il trionfo di "Piccolo uomo" e "Minuetto", l'operazione alle corde vocali che ne modificò la voce e il declino che la portò a cantare nelle feste di piazza. La pellicola ha ricevuto il placet della sorella della cantante, Loredana Berté, che nel film è interpretata da Dajana Roncione e che con l'altra sorella, Olivia, ha fatto da consulente: "Questo film è un pezzo di vita autentica di Mimì", ha detto.


 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.