Sanremo 2019, Matteo Salvini contro Claudio Baglioni su Twitter: 'Canta che ti passa'

Sanremo 2019, Matteo Salvini contro Claudio Baglioni su Twitter: 'Canta che ti passa'

Matteo Salvini contro Claudio Baglioni su Twitter, dopo le dichiarazioni del cantautore romano sull'operato del governo in materia di immigrazione durante la conferenza stampa di presentazione di Sanremo 2019. Il conduttore e direttore artistico del Festival, incalzato dalle domande di una giornalista, ha ricordato l'esperienza di "O' Scià", la manifestazione da lui ideata e ospitata dall'isola siciliana di Lampedusa dal 2003 al 2012, nata come forma di sensibilizzazione proprio sul problema dell'immigrazione:

"A Lampedusa già anni fa si avvertiva il fenomeno degli sbarchi. [...] La classe politica e dirigente ma anche quella pubblica, ha mancato paurosamente e vediamo le gravissime ripercussioni. Il nostro, e non solo il nostro paese, è rancoroso. Ritengo che le misure prese da questo governo, ma anche da quelli precedenti, non sono adatte. Se non fosse drammatica la situazione di oggi, ci sarebbe da ridere. Non si può pensare di risolvere la situazione di milioni di persone in movimento e in situazioni di disagio evitando lo sbarco di quaranta persone, li prendo io o li prendi tu. Siamo un po' alla farsa. Quest'anno è il trentesimo anniversario della caduta del muro di Berlino, c'è stato un momento in cui il mondo ha pensato di poter essere felice, insieme, qua invece stiamo ricostruendo i muri, non li abbiamo mai abbattuti. E non credo che questo faccia la felicità degli esseri umani".

Salvini ha risposto alle parole di Baglioni con un tweet:

"#Baglioni? Canta che ti passa, lascia che di sicurezza, immigrazione e terrorismo si occupi chi ha il diritto e il dovere di farlo".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
FRANCESCO DE GREGORI
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.