Joe Elliott: il migliore e il peggiore investimento della vita del frontman dei Def Leppard sono stati...

Joe Elliott: il migliore e il peggiore investimento della vita del frontman dei Def Leppard sono stati...

Il frontman dei Def Leppard Joe Elliott ha parlato con il sito di finanza inglese This is Money di…denaro.

Elliott svela che la band di Sheffield, fresca di elezione nella Rock and Roll Hall of Fame, a causa del debito contratto nei confronti della loro etichetta discografica hanno iniziato a guadagnare a partire dalla pubblicazione dell’album “Hysteria” pubblicato nel 1987.

Racconta Elliott:

"Una volta che la band ha avuto successo giravano molti soldi, ma non è mai stato come vincere la lotteria. Non abbiamo visto molti soldi fino all'autunno del 1983 quando abbiamo avuto un assegno per l'album e il tour di “Pyromania”. A quel punto, anche se avevamo venduto sei milioni di dischi, avevamo comunque un debito di sette anni con l'etichetta discografica. Certo che quando abbiamo avuto quell'assegno era il più grande che avessi mai visto. Non mi ricordo esattamente quanto fosse, ma erano più di 20.000 sterline. Ma a causa dei nostri debiti, non abbiamo visto soldi veri fino al 1988, quando “Hysteria” vendette 12 milioni di copie in tutto il mondo."

A Elliott è stato chiesto quali sono stati il migliore e il peggiore investimento della sua vita, lui ha risposto così:

“La migliore investire 500.000 sterline per costruire il mio studio di registrazione. Mi ha fatto risparmiare milioni nel corso degli anni. La peggiore investire in un bar sport a Sheffield, 20 anni fa. Era un pozzo senza fondo e ci ho perso 100.000 sterline”.

La band sui propri social network ha dato appuntamento a mercoledì 9 gennaio per un annuncio che li riguarda. Rimaniamo in attesa.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.