David Ellefson (Megadeth): "Potevo diventare il bassista dei Metallica"

David Ellefson (Megadeth): "Potevo diventare il bassista dei Metallica"

Nel 2001 il bassista Jason Newsted lasciò i Metallica, la band californiana si trovò quindi nella condizione di doverlo sostituire. Per questo motivo vennero ‘provati’ alcuni bassisti come colui che poi entrò nella formazione, Robert Trujillo, ma la lista comprende anche Eric Avery (Jane's Addiction), Jeordie White (Marilyn Manson), Pepper Keenan (Corrosion of Conformity, Down) e altri ancora.

Il bassista dei Megadeth David Ellefson - in una intervista con The Metal Voice che puoi vedere più sotto - dice di non avere mai fatto una audizione per entrare nei Metallica ma sa per certo che è stato considerato per prendere quel posto.

"Non mi hanno chiamato. So però che parlarono di me. So che Lars Ulrich e Dave Mustaine ne hanno parlato, perché i Metallica stavano formando la loro lista. E, a essere onesti... Voglio dire, guarda, i Metallica sono fantastici. Io sono un loro fan e un loro amico e vorrei essere al loro servizio in qualsiasi ruolo, ma loro penso abbiano preso la decisione proprio nel periodo in cui i Megadeth si sono sciolti nel 2002."

Il frontman dei Megadeth Dave Mustaine ha militato nei Metallica degli inizi e il rapporto che ha avuto con i Metallica nel corso degli anni è stato a dir poco complicato. Una volta Mustaine dichiarò alla CBS che il nome di Ellefson venne preso in considerazione già quale possibile sostituto di Cliff Burton quando morì nel 1986.

"Quando Cliff morì, c'è stato un momento in cui era saltato fuori il nome di Dave e io ero un po’ preoccupato. Non volevo perdere il mio bassista e non volevo avere un altro motivo per arrabbiarmi."

Dopo lo scioglimento del 2002 i Megadeth tornarono in attività nel 2004, ma Ellefson non si riunirà con la band fino al 2010. Attualmente la thrash metal band sta lavorando al proprio 16° album, la cui uscita è prevista per il 2019, e Ellefson dice:

"Quando parliamo di questo prossimo disco ci siamo detti che “Dystopia” (il loro ultimo album del 2016) è il punto di riferimento. Sembra essere ciò che i fan amano ascoltare: una combinazione di melodie, suoni incredibili e roba thrash, una specie di greatest hits di tutto ciò che i Megadeth hanno mai fatto. Tutto questo può essere ascoltato su “Dystopia”. E’ troppo presto per dire come suonerà, ma “Dystopia” è un punto di riferimento per noi."

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.