Lady Gaga, altre anticipazioni su 'Enigma'. Parla il manager: 'Per una megastar come lei, è una sfida'

Lady Gaga, altre anticipazioni su 'Enigma'. Parla il manager: 'Per una megastar come lei, è una sfida'

È tutto pronto a Las Vegas per "Enigma", il nuovo progetto di Lady Gaga, che segnerà di fatto l'inizio di una nuova era per la popstar americana. "Sto cambiando di nuovo forma", ha detto la cantante, trasformista per vocazione, in una recente intervista al New York Times: cosa devono aspettarsi i fan da Gaga, stavolta, dopo la svolta country di "Joanne" e il successo di "A star is born"? Quando mancano poche ore al debutto della residency, previsto per questa sera, venerdì 28 dicembre, al Park Theater di Las Vegas, il manager della popstar offre nuove anticipazioni su "Enigma".

In un'intervista a Billboard, Bobby Campbell, che segue come manager la cantante da ormai qualche anno a questa parte, ha raccontato innanzitutto come si inserisce questa residency nella carriera di Lady Gaga e cosa rappresenta per la popstar in questo preciso momento:

"Ne abbiamo parlato molto negli ultimi anni e diverse compagnie ci dicevano: 'Quando vi sentite pronti per farlo, ci piacerebbe parlarne insieme a voi'. In questo momento non è forse quello che tutti si aspettavano che Gaga avrebbe fatto, ma è quello che noi volevamo fare. Non c'è niente di calcolato, nessuna strategia: è una cosa che arriva nel momento giusto".

Il concept prevede due diversi spettacoli: una serie di concerti nello stile di Lady Gaga, con in scaletta le sue hit, da "Poker face" a "Perfect illusion", passando per "Bad romance", "Paparazzi", "Alejandro", "Born this way", "Judas", "Applause" e "Million reasons" (ma non dovrebbero mancare un paio di canzoni dalla colonna sonora di "A star is born", come "Shallow"); e alcune serate che vedranno la cantante esibirsi invece piano e voce, per proporre un repertorio diverso, incentrato su versioni acustiche delle sue canzoni e sulle sue interpretazioni di canzoni del Great American Songbook (come quelle che ha inciso nel 2014 per l'album congiunto con Tony Bennett, "Cheek to cheek"). Ha spiegato a tal proposito il manager:

"L'unica cosa importante, per quanto mi riguarda, era cercare di capire come proporre qualcosa di diverso, qualcosa che nessuno avesse già fatto. Gaga, ogni volta che propone un nuovo progetto, cerca sempre di portare qualcosa di nuovo, di innovativo. L'ho sfidata e lei ha detto: 'Bene, facciamo due spettacoli. Amo cantare il jazz, amo cantare il pop e non c'è motivo per non fare entrambe le cose'".

Il Park Theater, il teatro dell'MGM Resort di Las Vegas che ospiterà le serate, ha una capienza di 5.200 posti, inferiore rispetto a quella delle arene nelle quali Lady Gaga è abituata ad esibirsi:

"Questo progetto è un capitolo che per una megastar come lei rappresenta una nuova sfida. Negli ultimi otto anni della sua vita ha girato il mondo suonando negli stadi e nelle arene. Non è facile ridimensionarsi ad un teatro e dover fare i conti con i limiti di produzione di uno spazio più piccolo. Penso che i fan saranno davvero entusiasti di ciò che abbiamo preparato".

Non è dato sapere, al momento, se il progetto "Enigma" si limiterà solamente a questa residency (il cui calendario prevede 23 appuntamenti che terranno impegnata la cantante fino al novembre del 2019, con in mezzo più di una pausa) o se invece Lady Gaga avrà modo di trasformare questo spettacolo in un tour, in futuro.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.