Pellow se ne va, si sfasciano i Wet Wet Wet?

Marti Pellow, il piacente leader degli inglesi Wet Wet Wet, gruppo in pista da una dozzina d’anni, ha improvvisamente lasciato il gruppo e fulmineamente dato inizio alla carriera solista. Pellow, ritenuto uno dei cantanti più “normali” in circolazione, era assurto agli onori - si fa per dire - dei tabloid britannici d’inizio d’anno per una storiaccia di cocaina ed eroina in un albergo londinese. Il vocalist ha firmato («con enormi rimorsi») un contratto da 2 milioni di sterline (circa sei miliardi di lire) per John Reid, ex manager di Elton John. Graeme Clarke e Neil Mitchell, i due superstiti della formazione (dopo che il batterista Tommy Cunningham era stato defenestrato per una lite economica) si sono detti «choccati», tanto più che il gruppo aveva da poco firmato un contratto da 10 milioni di sterline per quattro album.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.