Uno studio rivela che il maggiore consumo di 'sostanze alteranti' lo si ha ai concerti EDM e Metal

Uno studio rivela che il maggiore consumo di 'sostanze alteranti' lo si ha ai concerti EDM e Metal

Uno studio pubblicato da drugabuse.com ha rivelato quali sostanze vengono assunte ai concerti dei diversi generi musicali. Lo studio ha esaminato circa 1.000 persone sul loro uso di sostanze in occasione di eventi di musica dal vivo.

Il 51% degli intervistati era di sesso femminile in un'età compresa tra i 18 e gli 82 anni, con un'età media di 37 anni. Il 57% delle persone che frequentano eventi musicali dal vivo ha ammesso di aver fatto uso di alcol o droghe e oltre il 93% di questi fa uso di alcol. La marijuana è di gran lunga la droga più legata alla musica dal vivo con il 40% dei fan che usano cannabis agli spettacoli, mentre poco meno dell'8% usa allucinogeni come l'MDMA, chiamati Molly o ecstasy.

L’EDM è davanti all'heavy metal come genere più ‘intossicato’ con oltre il 67% dei fan che usano droghe. Segue con il 62% il metal e con poco più del 60% alternative e indie rock. I fan più morigerati – e forse non sorprende - sono quelli della musica classica con quasi il 40% della propria audience che fa uso di sostanze alteranti.

L'alcol è la ‘sostanza’ preferita dai fan dell’heavy metal che hanno in media 19 anni, il pubblico più giovane tra tutti i generi. I fan del rock alternativo hanno poco meno di 21 anni, quando hanno iniziato a sperimentare droghe durante i concerti.

Un altro dato emerso dallo studio rivela che due persone su cinque tra quelle che frequentano abitualmente concerti heavy metal e indie rock dicono di usare droghe o bere alcolici per ridurre i sentimenti di ansia sociale, mentre il 77% delle persone che frequentano eventi jazz o EDM assumono droghe per aumentare il loro divertimento.

Secondo lo studio di drugabuse.com, il pericolo principale dell'uso di droghe per trattare l'ansia o la depressione è quello che con l’andare del tempo sarà necessaria una dose sempre più elevata per ricreare quegli effetti, che sono malsani e pericolosi.

Potete vedere qui i grafici completi sviluppati da drugabuse.com

Dall'archivio di Rockol - Dieci oggetti feticcio del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.