Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Pop/Rock / 24/02/2019

George Thorogood compie 69 anni: sei curiosità su 'Bad to the Bone' (1 / 7)

George Thorogood compie 69 anni: sei curiosità su 'Bad to the Bone'

Ci sono canzoni che - dal punto di vista compositivo - non brillano particolarmente, eppure diventano estremamente popolari. "Bad to the Bone" non ha sonorità rivoluzionarie - le chitarre sono asciutte, sature di distorsione, con un sound tipico del rock FM anni Ottanta meno ricercato, con tanto di assolo di sax riverberatissimo come si usava nel mainstream rock in epoca pre-grunge - né una scrittura particolarmente rivoluzionaria (un riff di maniera incastonato su un beat rock blues sentito e strasentito, accompagnato da un testo pieno di swag - come si dice oggi - e niente più), eppure, da ormai trent'anni a questa parte, nell'immaginario cinematografico e televisivo occidentale è diventata la colonna sonora dei cattivi per eccellenza.

George Thorogood, che proprio oggi compie 69 anni, nel corso della sua carriera coi Destroyers ha saputo togliersi soddisfazioni più grandi - "Get a Haircut" finì al secondo posto della single chart americana, nel '93, "Born to Be Bad" (tanto per restare in tema) al terzo, nell''88, "You Talk Too Much" al quarto, sempre nell''88 - eppure quando si pensa al cantante e chitarrista di Wilmington, Delaware, inevitabilmente si pensa a quel riffaccio in Mi maggiore che - nonostante un picco nelle chart al ventisettesimo posto, nel 1982 - è diventato uno dei più sfacciati e seducenti inni alla cattiveria (non solo quella da fumetto di "Christine - La macchina infernale" e "Terminator": date un'occhiata, se non l'avete già fatto, al bellissimo e lungimirante film di Oliver Stone "Talk Radio", con Eric Bogosian e Alec Baldwin, del 1988) mai scritti.

Per festeggiare il compleanno del suo autore, ecco - nelle pagine che seguono - sei curiosità che potreste non conoscere su "Bad to the Bone". Buona lettura!