NEWS   |   Italia / 11/12/2018

Rino Gaetano, lo sfogo dei familiari: 'La politica smetta di sfruttarlo'

Rino Gaetano, lo sfogo dei familiari: 'La politica smetta di sfruttarlo'

I familiari del cantautore crotonese di "Gianna" hanno fatto un appello bipartisan alla politica perché il repertorio di Rino Gaetano non venga sfruttato durante comizi o eventi pubblici organizzati da partiti o associazioni politicamente schierate: a muovere i parenti dell'artista è stato l'utilizzo del classico "Ma il cielo è sempre più blu" nel corso della manifestazione che la Lega ha tenuto lo scorso sabato, 8 dicembre, in piazza Del Popolo a Roma. A raccogliere la rimostranza, riferisce il Corriere della Sera, sarebbe stata in prima battuta la filiale italiana di Sony Music, che detiene i diritti sul catalogo di Gaetano.

"Non voglio che la musica di Rino sia mischiata alla politica. Non mi piace che venga utilizzata così, mi dissocio", ha spiegato la sorella Anna, alla quale ha fatto eco il figlio Alessandro: "Non ce l’abbiamo né con la Lega né con Matteo Salvini. Nel corso degli anni è capitato più volte che le canzoni e l’immagine di Rino venissero usate da parte di diversi schieramenti. Questo è solo stato l’ennesimo episodio che ci viene segnalato in questi anni e di cui siamo stufi. Fosse stato chiunque altro l’avremmo pensata allo stesso modo. Rino non è di destra né di sinistra, non ha colori politici. Perché devono farsi forza usando lui e la sua musica?".

Della durata, nella sua versione originale, di oltre 8 minuti, il brano fu pubblicato in origine come singolo nel 1975: nel corso degli anni - nella sua versione "accorciata" - è stato riletto o ripreso da, tra gli altri, Dj Molella (che ne realizzò un remix ufficiale nel 2003) e Giusy Ferreri, la cui interpretazione fu scelta come primo singolod del cover album "Fotografie" del 2009.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi
De Gregori in tour
Scopri qui tutti le date!