Un gallese a Tokyo: sir Howard Stringer a capo della Sony

Il cambio è epocale, o quantomeno fortemente simbolico. Per la prima volta nella sua storia, il gigante nipponico dell’elettronica di consumo affida lo scettro del comando ad un manager non giapponese: si tratta di Howard Stringer, cittadino americano di origini gallesi (è nato a Cardiff 63 anni fa), che ha già di fatto sostituito alla presidenza Nobuyuki Idei anche se la sua nomina verrà formalmente ratificata dagli organi sociali soltanto il 22 giugno prossimo.
Stringer, che dal ’99 si fregia del titolo di “sir” conferitogli dalla Regina Elisabetta, era già a capo della filiale statunitense e del comparto elettronico dell’azienda (quello più sofferente, dagli ultimi dati di bilancio: vedi News). Proviene dal settore televisivo, dove è stato giornalista e poi dirigente del network CBS (a lui si deve per esempio l’ingaggio di David Letterman per il popolarissimo “Late night show”) prima di assumere la carica di presidente dell’omonimo gruppo (dal 1988 al 1995). Dal 1997 è in forze alla Sony. La sua nomina viene letta dagli osservatori come un tentativo di rendere più efficiente l’integrazione tra hardware e software digitale. Il ramo tradizionale d’azienda, l’elettronica di consumo, e le sue proprietà nel campo dei “contenuti” di intrattenimento, musica e cinema (sempre a Stringer si deve, principalmente, l’acquisizione del gruppo cinematografico MGM). Obiettivo ultimo, il recupero dei margini (il preventivato tasso di profitto del 10 % è lungi dall’essere raggiunto) e della competitività in settori in cui Sony soffre fortemente la concorrenza di marchi come Samsung, Matsushita, Sharp e Apple Computer.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.