NEWS   |   R'n'B / hip hop / 29/11/2018

Tekashi 6ix9ine, ex membri della sua crew volevano ucciderlo?

Tekashi 6ix9ine, ex membri della sua crew volevano ucciderlo?

Tekashi 6ix9ine rischiava di essere ucciso da ex membri della sua crew prima dell'arresto di qualche giorno fa. Lo rivela il sito di gossip e intrattenimento TMZ, che riporta la trascrizione di alcune intercettazioni effettuate dalle autorità, secondo le quali il rapper stava per cadere vittima di un complotto messo in atto da alcuni suoi ex collaboratori.

In una di queste intercettazioni registrerebbe una telefonata tra due ex membri della crew di Tekashi 6ix9ine: uno (Mel Murda, vero nome Jamel Jones, tra i personaggi finiti dietro le sbarre il giorno dell'arresto di Tekashi) dice all'altro di voler "nutrire" il rapper dopo la sua apparizione al programma radiofonico The Breakfast Club dell'emittente radiofonica Power 105.1 dello scorso 16 novembre. Secondo il procuratore, l'espressione "nutrire" è una parola in codice che rimanderebbe proprio ad una sparatoria.

Tekashi 6ix9ine è stato arrestato nella notte tra il 18 e il 19 novembre: diversi i capi d'accusa, tra questi anche racket e possesso illegale di arma da fuoco. Il rapper, che pochi giorni dopo l'arresto è stato trasferito in una nuova prigione per "ragioni di sicurezza", rischia l'ergastolo. Tekashi si è dichiarato non colpevole di fronte ai giudici, ma lo incastrerebbero registrazioni e monitoraggio dei social network. Il suo album d'esordio, "Dummy boy", originariamente atteso sul mercato lo scorso 23 novembre, poi posticipato, è uscito a sorpresa lo scorso martedì: qui la nostra recensione.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi
JIMI HENDRIX
Scopri qui tutti i vinili!