Miccichè (NUOVOIMAIE): "In Italia il Diritto Connesso incassa troppo poco rispetto al Diritto D'Autore"

Miccichè (NUOVOIMAIE): "In Italia il Diritto Connesso incassa troppo poco rispetto al Diritto D'Autore"

Si è svolto, nell'ambito del Linecheck Festival, partner della Milano Music Week, l'incontro organizzato da NUOVOIMAIE dal titolo "Analisi internazionale sull'intermediazione dei diritti connessi", un'occasione in cui si è messo a confronto il mercato italiano e quello canadese nella gestione dei Diritti Connessi, evidenziando le differenze e i punti di partenza, ma anche di arrivo, che il nostro mercato dovrebbe prendere in considerazione per migliorare la gestione e la tutela degli stessi.

All’incontro hanno partecipato Annie Morin (Direttore Esecutivo della collecting canadese ARTISTI), David Bussières (Musicista e membro del Consiglio di Amministrazione della collecting canadese ARTISTI), Mario Limongelli (Presidente PMI), Enzo Mazza (Ceo FIMI) e Andrea Miccichè (Presidente NUOVOIMAIE).

Dice Andrea Miccichè:

"Il nostro è un mercato in continua evoluzione credo che lo studio del mercato canadese sia molto interessante per migliorare. Oggi non ci sono più interessi contrastanti, le diverse figure di compositore, produttore, autore, non sono più singole entità. Il ruolo dell'artista comprende tutte queste categorie. In Italia il diritto connesso incassa troppo poco. E ciò per ragioni storiche e ideologiche. L'inversione di tendenza ci potrà essere solo con uno sportello unico che regoli contemporaneamente il Diritto d'Autore e i Diritti Connessi." 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.