È nato Vinyl, il mensile De Agostini dedicato alla musica a 33 giri: ‘Il vinile non è un supporto, è passione”

È nato Vinyl, il mensile De Agostini dedicato alla musica a 33 giri: ‘Il vinile non è un supporto, è passione”

Una nuova rivista musicale nel 2018: una follia o una mossa promozionale intelligente? De Agostini ha presentato oggi a Milano il mensile “Vinyl”, 80 pagine pensate per chi ha scoperto o riscoperto la musica a 33 giri. “Ci hanno detto che siamo dei pazzi a editare una rivista di musica oggi”, ha detto sorridendo Stefano Bisatti, Direttore Generale Europa di De Agostini. “Non vogliamo competere con altre e più blasonate riviste di settore, vogliamo aggiungere un tassello alla nostra offerta e continuare a dialogare con il pubblico che compra in edicola i dischi del catalogo De Agostini”.

Diretto da Barbara Schwartz, con una tiratura dichiarata fra le 50 e le 55 mila copie, il mensile è giunto al terzo numero con in copertina il giovane Bob Dylan (è venduto singolarmente o in abbinamento alll’ellepi “The times they are a-changin’”, prima uscita di una serie di 33 giri dedicati all’artista americano). “La fascia più forte dei nostri acquirenti” ha detto Bisatti “è formata dagli over 35 e in genere da adulti che vogliono ricostruire la propria discoteca. Sono i più fedeli. C’è poi un pubblico di giovanissimi che seleziona maggiormente le uscite e per i quali il vinile è cool. L’Italia è uno dei paesi al mondo in cui il vinile ha più successo. Dopo tanta musica liquida, la gente vuole lasciarsi alle spalle il consumo veloce e prendersi uno spazio per sé e per le proprie passioni. Solo il vinile permette di apprezzare un progetto artistico in tutta la sua ricchezza di messaggi”.

L’idea, ha spiegato Barbara Schwartz, è che anche il mensile diventi parte del rituale di ascolto di un disco. “Non vogliamo raccontare le ultime novità, né offrire interviste esclusive. Vogliamo offrire approfondimenti in simbiosi con i vinili. Nel giornale c’è un’area dedicata all’attualità che va dalle recensioni della musica che pensiamo possa interessare i nostri lettori a finestre aperte sui negozi di dischi che stanno rinascendo. Ci sono la cover story, un ‘come eravamo’ raccontato da chi ha vissuto in diretta l’epoca d’oro del rock, alcune pagine in collaborazione con la rivista inglese Long Live Vinyl. Raccontiamo il mondo che c’è dietro, dentro e attorno al vinile”.

Il product manager Francesco Losco afferma le collezioni De Agostini e il mensile promuovono una “cultura dell’ascolto consapevole” per un pubblico di nicchia, ma molto fidelizzato. Le serie su blues e jazz sono arrivate a 100 uscite e dal 2011 a oggi De Agostini ha venduto solo in Italia oltre 2 milioni di vinili. Sono state ripubblicate 9 collezioni per un totale di 450 album. Nel nostro paese, la “Beatles vinyl collection” è stata comprata da più di 300 mila persone. “Perché” ha detto Bisatti “il CD è solo un supporto, il vinile è passione”.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/1OchOxgjw39f9g1UTee-Drrkkww=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/de-agostini-vinyl-cover-terzo-numero-b.jpg
Dall'archivio di Rockol - 1991, l'ultimo anno d'oro del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.