Milano Music Week: il report della prima giornata: Elisa dal vivo, Trevor Horn racconta gli anni '80

Milano Music Week: il report della prima giornata: Elisa dal vivo, Trevor Horn racconta gli anni '80

È iniziata ieri, 19 novembre. la Milano Music Week: la rassegna, alla sua seconda edizione, raccoglie al suo interno un ricco programma di eventi tra i quali workshop, concerti, incontri con gli artisti e dj-set, rivolto a tutti, dagli appassionati di musica agli addetti al settore, che terminerà domenica 25.
La Milano Music Week si è aperta con l'inagurazione del "Macan Music Wall",  progetto è stato realizzato dal collettivo di artisti urbani Orticanoodles in zona Ticinese: a tagliare il nastro l'assessoere alla Cultura Filippo Del Corno e Luca De Gennaro, curatore artistico della manifestazione.

In contemporeanea, a Palazzo Giureconsulti, sono iniziati gli appuntamenti di discussione, con il panel "Musica e Shopping Experience, la musica come elemento di marketing sensoriale nel fashion retail e l’importanza di un uso consapevole". L’incontro, con la partecipazione di SCF, MCube, Federmoda e Vetrine & vetrine, ha visto come focus principale l’utilizzo della musica registrata in ambito aziendale e professionale: è stato spiegato come  La musica sia uno strumento importante che partecipa costantemente alla costruzione di un mood del punto vendita, ponendo attenzione alla tipologia di clientela e al brand offerto e come aziende come MCube abbiano l'obbiettivo di quella di aiutare e favorire l’esperienza del consumatore all’interno degli spazi commerciali.

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/q6RKajxWzFWBF6yyhUE9bu0_29E=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/foto-2.2018-11-20-09-36-22.jpeg

Si è svolto invece al Santeria Social Club l’incontro con Trevor Horn, musicista e produttore britannico vincitore di un Grammy award, in questi giorni in Italia per il tour dei Dire Straits Legacy. Intervistato da Luca De Gennaro, Trevor Horn ha ripercorso le tappe principali della sua eclettica carriera che, oltre alla produzione di numerosi brani celebri come “Relax” di Frankie Goes To Hollywood e il fortunato singolo “Video Killed the Radio Star” dei suoi Buggles, lo ha visto militare negli Yes e lavorare con numerose band, spaziando dalla new wave all’hip hop, fino ad arrivare al suo attuale progetto di rivisitazione di alcuni dei più famosi brani degli anni ’80 che vedrà la luce a gennaio: "Reimagines the Eighties”.

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/y89OHbom8_nn4Au43SH4r6pXgZ8=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/foto-1.jpeg

La prima giornata si è conclusa con il concerto di Elisa per Storytellers, format televisivo di VH1, presso il Teatro Dal Verme, che andrà in onda sui canali Viacom il 19 dicembre in occasione del compleanno della cantautrice friulana. L’evento è stata una festa di  apertura ufficialme della Milano Music Week. Dopo le introduzioni delle autorità,  al centro della serata è stata la musica.  Una serta di concerto/racconto di Elisa che, accompagnata dal pianoforte e dalla chitarra, ha ripercorso la sua carriera ventennale costellata di grandi successi, leggendo curiosi aneddoti da un quadernino come fosse il suo diario, richiamando così il titolo dell’ultimo album “Diari aperti” uscito il 26 ottobre, creando con il pubblico un’atmosfera familiare, grazie anche alla presenza del fanclub dell’artista. Una carrellata di hit rivisitate in versione minimale, dagli esordi con "Labyrinth" ("I fiori secchi di cui parlo nella canzone esistono davvero, li ho raccolti in una malga dove andavo sempre con un amico") fino alle recenti "Se piovesse il tuo nome" e "Quelli che restano", passando per "Luce (Tramonti a Nord est)", preceduta dall'ascolto del demo originale in inglese, che Elisa ha riprodotto dal suo computer. Oggi si ricomincia: qua il programma della giornata.

Federica Cacio, Rita Deledda, Nicolò Picchioni (Master in Comunicazione Musicale)

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.