NEWS   |   Metal / 18/11/2018

Metallica, Kirk Hammett: i migliori assolo del mite chitarrista (1 / 11)

Metallica, Kirk Hammett: i migliori assolo del mite chitarrista

Figura stabilizzante tra le tensioni che spesso hanno tenuto banco tra le fila dei Metallica, polarizzate dalle due anime della band James Hetfield e Lars Ulrich, il chitarrista nato a San Francisco non è solo l’addetto – e che addetto – alle sei corde della formazione californiana ma anche il pacifico metallaro al quale più volte è toccato il compito di calmare le agitate acque dell’universo Metallica. A Kirk Hammett la formazione deve anche questo, oltre ai leggendari assolo che il musicista ha scolpito nella carriera della band.

Sguardo morbido e lunghi capelli ricci, Hammett, già componente degli Exodus, si è unito ai Metallica nel 1983, per le registrazioni del debutto discografico della band, “Kill 'Em All”, dopo l’allontanamento di Dave Mustaine, che fonderà poi i Megadeth. Da quel momento l’artista ha contribuito in maniera determinante a forgiare il suono di quella che è nata come band trash metal e che, negli anni, si è poi spostata verso sonorità sempre più hard rock. Hammett, considerato tra i migliori chitarristi al mondo, si è interessato anche al blues e al jazz ed è cresciuto musicalmente sotto la guida del virtuoso delle sei corde Joe Satriani. Ogni scusa è buona per andarsi a riascoltare i suoi assolo e oggi, che Hammett compie 56 anni, ancora di più. Da “Seek and Destroy” a “Ride The Lightning”, da “Fade to Black” a “Master of Puppets”, ecco i pezzi dei Metallica dove Hammett la fa da padrone.