Ascolta la nuova collaborazione tra Steve Aoki e i Blink-182 ‘Why Are We So Broken’

Ascolta la nuova collaborazione tra Steve Aoki e i Blink-182 ‘Why Are We So Broken’

La traccia è contenuta nell’ultima prova di studio del gigante dell’EDM Steve Aoki, “Neon Future III”, da oggi sul mercato, e vede il DJ nato a Miami fare squadra – ancora una volta - con i Blink-182. “Why Are We So Broken”, questo il nome del pezzo, è nata grazie all’amicizia decennale tra Aoki e il batterista della band di “What’s My Age Again” Travis Barker, che ha dichiarato a proposito della canzone: “Penso che questo brano sia un buon equilibrio tra Steve Aoki e i Blink-182”. Aggiungendo, a proposito della collaborazione tra la sua band e il DJ: “Sono amico di Steve da 15 anni… fare una canzone con Steve e il mio gruppo è venuto molto facile”. Due anni fa la formazione pop punk ha dato alle stampe una versione remixata per l’appunto da Aoki del brano “Bored To Death” contenuto nell’album “California” (2016) dei Blink-182. Ma strade della band e del DJ si sono incrociate anche lo scorso anno in occasione del quarantesimo compleanno di Steve Aoki, quando i Blink-182 si sono esibiti nel salotto del miliardario Ron Burkle per festeggiare il DJ. 

Quella con i Blink-182 non è in ogni caso l’unica collaborazione presente in “Neon Future III”, che annovera anche la presenza di nomi quali, tra gli altri, i coreani BTS, il rapper Lil Yachty, Daddy Yankee e Don Diablo.

Il batterista Travis Barker è rimasto vittima la scorsa estate di un brutto incidente stradale a Los Angeles che ha visto il suo SUV scontrarsi contro uno scuolabus. Per questa ragione la band è stata costretta a cancellare i concerti previsti per il mese di settembre e la loro residency a Las Vegas.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.