Thom Yorke è geloso delle colonne sonore di Jonny Greenwood

Thom Yorke è geloso delle colonne sonore di Jonny Greenwood

Il frontman dei Radiohead Thom Yorke si è cimentato per la prima volta con la composizione di una colonna sonora con il remake diretto da Luca Guadagnino del classico del cinema horror del maestro Dario Argento “Suspiria”.

Yorke, ospite di ‘The Chillest Show’ di BBC Radio 1, ha parlato del suo lavoro sulla colonna sonora. Quando Phil Taggart gli ha chiesto se avere qualcuno con grande esperienza di colonne sonore come Jonny Greenwood nella sua band gli ha reso il progetto più semplice, Yorke ha risposto:

"Se fossi onesto con me stesso, ero un po’ geloso ma sentivo che non potevo farlo quindi non ci ho mai provato. Jonny è troppo avanti, capisce l’orchestrazione, sa leggere la musica, ha studiato tutto. Per l'ultimo film di Paul Thomas Anderson (‘Il filo nascosto’, ambientato in Inghilterra negli anni cinquanta), si è letto tutti gli spartiti del periodo dei compositori dell'epoca. Con me questo non può accadere perché non so leggere la musica."

E continua:

"Lui sa cosa sta facendo, mentre io gratto la superficie, il mio è un lavoro amatoriale. Improvvisamente mi sono ritrovato impegnato a fare un film dell'orrore e poi a pensare, ‘Beh, è ​​un film dell'orrore, posso solo fare un sacco di rumori strani. Sarà divertente’. C'era molto più di quello ed era più melodico e più avventuroso e dovevo scrivere pezzi corali usando solo la mia voce e molte, molte cose diverse. Quindi sono un fesso."

Yorke ha eseguito le versioni pianistiche di "Suspirium" partendo dalla partitura del classico dei Radiohead "Everything In Its Right Place". Le si possono ascoltare qui sotto.

Caricamento video in corso Link
Caricamento video in corso Link
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
8 lug
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.