Sony: dall'antitrust europea arriva il via libera all'acquisizione di EMI Publishing

Sony: dall'antitrust europea arriva il via libera all'acquisizione di EMI Publishing

Il garante per la concorrenza europeo ha dato il via libera oggi, venerdì 26 ottobre, all'acquisizione di EMI Publishing da parte di Sony: il colosso nipponico guidato da Kaz Hirai, già proprietario per il 30% della società di edizioni che nel proprio catalogo vanta le opere marchiate Motown, oltre che al repertorio di - tra gli altri - Queen,  Kanye West, Alicia Keys, Drake, Sia, P!nk, Pharrell Williams e Calvin Harris - potrà così investire altri due miliardi e 300 milioni di dollari per aumentare la sua partecipazione di un ulteriore 60%, prendendo così in tutto e per tutto il controllo di EMI dopo aver rilevato, alla fine dello scorso mese di luglio, il 10% di proprietà della Jackson Estate, la fondazione intitolata al Re del Pop istituita dopo la sua morte.

L'operazione, che permetterà a Sony di ampliare il proprio catalogo da 2,1 a 4,2 milioni di opere, è stata contestata da IMPALA, l'associazione di categoria delle etichette discografiche indipendenti del Vecchio Continente: "Questa decisione va contro i precedenti presi in precedenza dall'antitrust", ha osservato Helen Smith, a capo dell'Independent Music Companies Association, "Nel 2012 il garante impose a Sony di cedere delle quote per diventare azionista di minoranza. Ora che invece è diventata proprietaria di EMI Publishing in tutto e per tutto, offre la sua approvazione incondizionata. Tutto ciò è incosistente e semplicemente non sta in piedi. E' un brutto messaggio da parte dell'antitrust europea, oltre che a un segnale d'allarme agli indipendenti in tutti i settori, non solo in quello musicale".

Music Biz Cafe, parla Enzo Mazza (FIMI)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.