La storia del "White album" dei Beatles (1 / 5)

La storia del "White album" dei Beatles
In collaborazione con

Nel periodo trascorso in India, a Rishikesh, i Beatles scrissero parecchi abbozzi di canzoni. Per essere più precisi, lo fecero McCartney e Lennon, stimolati dall’ambiente diverso dal loro consueto, mentre George era pressoché totalmente assorbito dall’esperienza della Meditazione Trascendentale.
Paul: “Una volta George si arrabbiò parecchio e mi mandò al diavolo perché stavo parlando del progetto di un nuovo album. ‘Non siamo qui per fare il nuovo album, cazzo, siamo qui per meditare!’. La presenza all’ashram del Maharishi di altri musicisti – come Donovan, che insegnò a John la tecnica del fingerpicking, Mike Love dei Beach Boys e il flautista Paul Horn – e l’atmosfera rilassata e quasi vacanziera favorirono la condivisione e le collaborazioni, anche se in sostanza ognuna delle canzoni che poi finiranno nell’Album Bianco, che oggi torna in una edizione ampliata per i suoi 50 anno, fu composta da un solo autore.


 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.