Di come Jon Bon Jovi imparò (all’improvviso) ad amare la chitarra

Figlio di musicisti, il frontman dei Bon Jovi entrò in possesso della sua prima chitarra in tenera età. La voce di “Livin’ On A Prayer” ha però raccontato, nel corso di una chiacchierata nel programma radio di Ultimate Classic Rock Nights, che, in realtà, lo strumento non mai suscitato in lui alcun interesse particolare per parecchio tempo. “Mia madre mi ha comprato una chitarra quando avevo sette anni” – ha spiegato – “Ha detto: ‘Sai, dovresti imparare a suonare la chitarra’. Quando hai sette anni, le uniche cose che ti interessano sono i cartoni animati e la seconda elementare”. 

Nessun colpo di fulmine, dunque, tra Jon Bon Jovi e le sei corde. Almeno fino a quando, un giorno, i suoi genitori non lo esortarono a sistemare i suoi oggetti sparsi per la casa: “Ricordo che un giorno è stato tipo: ‘Perché non vai e pulisci la stanza della televisione?’ Okay, pulirò la stanza della televisione”. Il cantante statunitense avrebbe così iniziato a sistemare tutto quanto, scagliando i vari oggetti disordinatamente nel seminterrato. È a quel punto che, scontrandosi contro la chitarra riposta laggiù, gli oggetti avrebbero prodotto quel suono che ha fatto saltare in piedi Bon Jovi: “Ho sentito la chitarra fare klunk-klunk-klunk… ‘Ooh, questo suona come un possibile futuro per me!”, avrebbe pensato dentro di sé il giovane John Francis Bongiovi Jr.

Lo scorso mese di aprile la band capitanata da Jon Bon Jovi si è esibita, nella formazione originaria con Ritchie Sambora e Alec John Such, in occasione della cerimonia di ammissione della band alla Hall of Fame, svoltasi come da consuetudine a Cleveland, Ohio. Se vi siete persi il loro show, potete sempre recuperare.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.