Lucio Dalla, via il vincolo alla casa: gli eredi vincono il ricorso contro il Ministero

Lucio Dalla, via il vincolo alla casa: gli eredi vincono il ricorso contro il Ministero

Gli eredi di Lucio Dalla hanno vinto il ricorso contro il Ministero dei Beni Culturali sul tema del vincolo posto dalla Soprintendenza alla casa-museo a Bologna del compianto cantautore.

Nel 2014 il Ministero dei Beni Culturali, guidato dall'allora ministro Dario Franceschini, decise di avviare delle procedure per vincolare la casa e tutto ciò in essa contenuto. I parenti di Dalla si opposero al provvedimento, che fu poi attuato dalla direzione regionale. A quel punto, gli eredi decisero di fare ricorso al Tar.

Se il tribunale amministrativo regionale però rigettò la loro richiesta, questa - secondo quanto riferiscono alcuni quotidiani locali bolognesi - è stata ora accolta dal Consiglio di Stato, secondo il quale il vincolo è illegittimo e troppo generico.

Il Ministero dei Beni Culturali, con quel provvedimento, intendeva preservare interamente la casa di Dalla e tutto ciò che vi è contenuto, impedendo agli eredi di vendere o anche semplicemente trasferire altrove i vari arredi, quadri, cimeli e oggetti. Non è chiaro cosa succederà ora con i beni custoditi nella casa.

Dall'archivio di Rockol - Pillole di saggezza di Lucio Dalla
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.