Pino Daniele, al via a dicembre il musical 'Musicanti': 'Una vecchia intuizione di Pino'

Pino Daniele, al via a dicembre il musical 'Musicanti': 'Una vecchia intuizione di Pino'

Sarà in scena nei principali teatri italiani a partire dal prossimo dicembre "Musicanti", un musical con le canzoni di Pino Daniele.

Lo spettacolo, che debutterà il 7 dicembre al Teatro Palapartenope di Napoli, racconta la storia di Antonio, un ragazzo che ha trascorso la sua infanzia a Napoli ma che poi se ne è andato dalla città: vi fa ritorno venticinque anni dopo perché ha ricevuto un lascito testamentario dal padre, uno storico locale del porto, battezzato "Uè man". Tutti temono che Antonio non veda l'ora di chiuderlo (e invece...).

Il cast vedrà impegnati sul palco nove attori (Noemi Smorra, Alessandro D'Auria, Maria Letizia Gorga, Simona Capozzi, Pietro Pignatelli, Enzo Casertano, Francesco Viglietti, Leandro Amato e Ciro Capano): saranno accompagnati da una band che eseguirà dal vivo le canzoni del cantautore partenopeo, composta da musicisti che in un modo o nell'altro hanno avuto a che fare con lui. Ci saranno Roberto D'Aquino al basso, Fabio Massimo Colasanti alla chitarra (quest'ultimo è anche direttore artistico dello spettacolo), Hossam Ramzy alle percussioni, Alfredo Golino alla batteria, Elisabetta Serio alle tastiere, Simone Salza al sax e Fabrizio De Melis alla viola. In alcune città si aggiungeranno al gruppo anche Mel Collins al sax e Jimmy Earl al basso.

Tra le canzoni che gli spettatori avranno modo di ascoltare ci sono "'Na tazzulella 'e cafè", "A me me piace 'o blues", "I say I sto 'cca", "Napule è", "Yes I know my way", "Je so' pazzo", "Musica musica", "Quanno chiove". Il testo dello spettacolo è di Alessandra Della Guardia e Urbano Lione, mentre la regia è affidata a Bruno Oliviero. A proposito dello spettacolo, il produttore Sergio De Angelis, che in passato ha curato la produzione esecutiva di alcuni progetti del cantautore, dice:

"L'idea alla base di 'Musicanti' è portare la musica di Pino a confrontarsi con un nuovo linguaggio, quello dell'opera teatrale. Era una vecchia intuizione mia e di Pino, di oltre venti anni fa e che ora, dopo una lunga gestazione e tre anni di lavoro, vede finalmente la luce".

Fabio Massimo Colasanti, invece, aggiunge:

"Il progetto nasce dal mio bisogno di colmare un vuoto artistico e personale che ha lasciato la prematura scomparsa di Pino. Dalla scelta dei brani è scaturito il mio primo dilemma (Pino ne ha composti innumerevoli), altrettanto impegnativo per me è stato raccontare l'artista e la sua musica senza di lui, senza averlo accanto, come succedeva: 'Musicanti' è un'opera emotivamente avvincente e appassionante".

Dopo il debutto a Napoli lo spettacolo farà tappa a Bari (29 e 30 dicembre, Teatro Team), Assisi (15 e 16 gennaio, Teatro Lyrick), Firenze (14 e 15 febbraio, Obihall), Torino (23 e 24 febbraio, Teatro Colosseo), Milano (dal 7 al 17 marzo, Teatro Arcimboldi) e Roma (dal 7 al 12 maggio, Teatro Olimpico).

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.