Così Quincy parlava del cofondatore di Microsoft Paul Allen: 'Potrebbe suonare la chitarra come Jimi Hendrix' - VIDEO

Così Quincy parlava del cofondatore di Microsoft Paul Allen: 'Potrebbe suonare la chitarra come Jimi Hendrix' - VIDEO

Non sarebbe stato solo un grande manager e imprenditore Paul Allen, il magnate americano noto ai più per essere stato con Bill Gates il cofondatore del gigante informatico Microsoft scomparso oggi, martedì 16 ottobre, all'età di 65 anni: secondo Quincy Jones il sessantacinquenne già proprietario delle squadre dei Seattle Seahawks e dei Portland Trail Blazers avrebbe avuto insospettabili doti da musicista.

A raccontarlo è stato lo stesso produttore, storico collaboratore di Michael Jackson e artefice di alcune delle più grandi hit del Re del Pop, nel corso di un'intervista a Vulture rilasciata lo scorso mese di febbraio: "Sapete che è in grado di suonare e cantare proprio come Jimi Hendrix? Paul Allen".

"Sono stato ospite sul suo yatch", ha proseguito Jones: "C'erano David Crosby, Joe Walsh, Sean Lennon e tutti quei pazzi figli di puttana. Negli ultimi due giorni di crociera sono arrivati anche Stevie Wonder e il suo gruppo, che hanno chiamato Paul sul palco a suonare con loro. E' in gamba, credetemi".

La passione di Allen per la musica e in particolar modo delle chitarre non era una novità una novità: anche lui nato a Seattle come Jimi Hendrix, il già socio di Bill Gates - dal 2000 ritiratosi a vita privata, pur restando azionista di Microsoft - possedeva un'impressionante collezione di chitarre, tra le quali una dedicate al gigante di "Foxy Lady", al quale ha intitolato il Jimi Hendrix Experience Museum, esposizione permanente finanziata da Allen e donata alla città di Seattle dedicata al grande chitarrista oggi ribattezzata MoPop.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
Bob Dylan
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.