NEWS   |   Italia / 12/10/2018

Il silenzio di Liberato: ma arriva la versione femminile, Catena. Il video di 'Nun m'aggio scurdat'' - GUARDA

Il silenzio di Liberato: ma arriva la versione femminile, Catena. Il video di 'Nun m'aggio scurdat'' - GUARDA

Che fine ha fatto Liberato? Dopo aver pubblicato - a distanza di poche ore l'uno dall'altro - i singoli "Intostreet" e "Je te voglio bene assaje" e dopo essersi esibito al Sónar di Barcellona, il rapper partenopeo - la cui identità rimane ancora oggi sconosciuta al pubblico - ha fatto perdere le sue tracce. I suoi canali social ufficiali sono fermi allo scorso luglio: non si è nemmeno degnato di commentare la recente notizia della nomination per il Best Italian Act agli MTV Europe Music Awards 2018. Silenzio assoluto. Ma, a sorpresa, arriva la sua versione femminile: si chiama Catena e ha da poco pubblicato il suo primo singolo (e relativo videoclip), "Nun m'aggio scurdat'". Palese il riferimento a quello che fu il primo singolo di Liberato, "Nove maggio" (uscito nel febbraio del 2017 - 14 milioni di visualizzazioni su YouTube, ad oggi).

"Nun m'aggio scurdat'" è una vera e propria risposta a "Nove maggio" di Liberato. Lui, in quella canzone, cantava "Nove maggio m'hê scurdato / t'hanno visto ca turnave 'nzieme a 'n'ato / nun me siente, nun me pienze / tengo 'o core ca nun può purtà pacienza". E lei, qui, gli risponde: "Era maggio, ma nn'era cosa / tuorna 'a raggia quannno tornano 'e rose / era maggio, sì, chesto è overo / dint''o core non faceva primmavera". Anche l'artwork di "Nun m'aggio scurdat'" riprende lo stile di quelli di Liberato:

https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/-xSNrYwc3Dr-x_byCCBJcHnA218=/700x0/smart/https%3A%2F%2Ft2.genius.com%2Funsafe%2F220x220%2Fhttps%253A%252F%252Fimages.genius.com%252F7bed0b3e8618643e67fa986191201837.960x960x1.jpg
Il videoclip di "Nun m'aggio scurdat'" (quasi 40.000 visualizzazioni in pochi giorni), diretto da Luca Esposito, prova a raccontare la stessa storia raccontata da Francesco Lettieri nel video di "Nove maggio" (le ambientazioni sono più o meno le stesse): ma se nel video di Liberato la protagonista era una ragazzina, qui la storia è raccontata dal punto di vista di un ragazzino - forse il suo fidanzatino. Ecco i due video a confronto:

Ma Catena è davvero connessa a Liberato? Questo non ci è dato saperlo, per ora. E sui social non ci sono indizi. "CATENA È NATA A NAPOLI E CANTA", scrive lei, presentandosi. Una cosa curiosa: Catena, su Instagram, segue un solo account. Quello di Liberato, ovviamente. Anche lui segue un solo account. Ma non è quello di Catena: è l'account ufficiale del Napoli. Il mistero di Liberato si infittisce sempre di più.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi