Thom Yorke, di come per poco il frontman dei Radiohead non compose la colonna sonora di ‘Fight Club’

Thom Yorke, di come per poco il frontman dei Radiohead non compose la colonna sonora di ‘Fight Club’

I Radiohead avevano appena finito di registrare il loro disco capolavoro, “OK Computer”, quando l’offerta arrivò sul tavolo di Thom Yorke. A “Fight Club”, la pellicola del 1999 diretta da David Fincher e ispirata al romanzo di Chuck Palahniuk, serviva una colonna sonora – poi affidata ai Dust Brothers - e Thom Yorke era stato designato per occuparsene. Tra le tante proposte ricevute questa il polistrumentista britannico non l’ha mai dimenticata: “Cose di questo tipo arrivano nel mio ufficio, ma non mi catturano davvero”, ha spiegato Yorke nel corso di un’intervista con BBC 6 Music a proposito dei diversi film orfani di musica che gli sono stati presentati negli anni. Proseguendo: “Quella che mi ricordo è arrivata anni fa, dopo che avevamo finito ‘OK Computer’ ed ero completamente fuori di testa”. 

Per cercare di convincere l’artista, esausto dopo lo sforzo che la terza prova di studio dei Radiohead gli era costata, sarebbero intervenuti anche gli stessi protagonisti del film, Edward Norton e Brad Pitt, mostrandogli il loro entusiasmo dopo che all’artista era stata consegnata la sceneggiatura: “Pensiamo davvero che dovresti farlo”, hanno scritto a Yorke i due attori. “Nah, non posso. Non potevo. Non sarei stato in grado di farla allora, ma ogni volta che guardo il film penso ‘Oh’…”, confessa la voce di “Creep”, che ha appena firmato la colonna sonora del rimake del cult di Dario Argento, “Suspiria”, diretto dal regista Luca Guadagnino. Anche a proposito di quest’ultima impresa l’artista, come già avevamo riportato, aveva raccontato che le perplessità non erano mancate.

 

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
8 lug
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.