Tiromancino, 'Fino a qui': la storia di 'Due destini' (in duetto con Alessandra Amoroso)

Tiromancino, 'Fino a qui': la storia di 'Due destini' (in duetto con Alessandra Amoroso)

La nuova versione di "Due destini" contenuta in "Fino a qui", il nuovo album dei Tiromancino uscito lo scorso venerdì, 28 settembre, vede Federico Zampaglione duettare con Alessandra Amoroso. La canzone è stata la prima anticipazione del nuovo progetto discografico della band romana, che contiene quattro inediti e canzoni-simbolo della storia dei Tiromancino per l'occasione risuonate e riregistrate in duetto con protagonisti della musica italiana. Ecco cosa racconta Federico a proposito della collaborazione con Alessandra Amoroso:

"Alessandra è una ragazza che secondo me rappresenta un esempio per tanti giovani che si avvicinano alla musica e che a volte perdono subito l'umiltà e la capacità di mettersi in discussione. Alessandra si impegna tantissimo. Negli anni è riuscita a costruirsi una credibilità oltre il talent: ha combattuto e si è costruita una credibilità al di fuori di quel contenitore".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.