Indiemood sessions, Anthony Hed nei canali di Venezia

Indiemood sessions, Anthony Hed nei canali di Venezia

Se la sua musica potesse riassumere Anthony Hed in poche parole: “Folk/Pop artist delicato, intimo”. Nato in Francia ma di origini italiane, s’innamora della musica ascoltando i Radiohead durante un viaggio per LaRochelle. Tutto inizia lì. Sono i viaggi e le diverse esperienze all’estero a costruire il suo mondo e la sua identità. Ben Harper e Damien Rice sono una parte fondamentale di questo processo. “Scrivo canzoni che prendono una brutta piega”. Anthony Hed è un uomo che cammina in avanti ma con gli occhi dietro la testa. Si fermano sul primo sguardo alla chitarra acustica durante i suoi studi a Thessaloniki (Grecia) e rivivono i mesi di busking per le strade di Cork (Irlanda). Racconta, dunque, storie di un passato senza una vera casa tra Francia, Italia, Grecia e Irlanda. La solitudine. E pur trascorrendo, in seguito, le giornate in giacca e cravatta, ha l’impulso di ritrovare quei colori e sfumature, quei suoni che stava perdendo di vista. Nostalgia. Oggi, vive a Como, e, dopo due anni di registrazioni e lavori in studio, annuncia il suo primo EP “Many Faces”. Un folk personale con sfumature rock, anticipato dai singoli “Monomania” e “Many Faces”. Nelle nostre session ci regala “Wish you all”.

“...emozionante esperienza con questi silenzi tra i canali di Venezia. Staff molto gentile ed iniziativa da promuovere. Da rifare volentieri !!!”


 

“And I wake up,
With baby eyes I see,
The Quarter Horse and me,
I breath,
All I need is the Sunset and the dawn,
And you know.”
(Wish you all – Anthony Hed)

Dall'archivio di Rockol - 11 Artisti diventati famosi grazie ai video su Internet
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.