Rockol - sezioni principali

NEWS   |   Metal / 23/09/2018

Robert Trujillo (Metallica) parla del piacere di eseguire 'cover' in concerto

Robert Trujillo (Metallica) parla del piacere di eseguire 'cover' in concerto

Il bassista dei Metallica Robert Trujillo ha spiegato perché lui e il chitarrista Kirk Hammett sono felici di mettersi alla prova nel loro ‘Kirk/Rob Doodle’ durante i concerti del tour della metal band californiana.

Ogni show vede i due esibirsi in una cover legata al luogo in cui stanno suonando, appuntamento che via via sta diventando irrinunciabile per il pubblico presente. In questo modo, ad esempio, hanno incluso nei loro tributi, per citarne solo alcuni, gli ABBA in Svezia, i Bachman-Turner Overdrive in Canada, Prince in Minnesota e i Garbage in Wisconsin.

Spiega a Rolling Stone Trujillo:

“A volte diventa difficile decidere un artista o una canzone. Ma quando trovi la canzone giusta, è davvero figo. È il modo per me e Kirk di mostrare il nostro rispetto ad alcuni dei cantautori delle band di quella particolare area.”

E aggiunge riguardo il proporre canzoni all'estero nella lingua locale:

“Canterò qualche oscura canzone country dalla Repubblica Ceca e scopro che questa canzone è qualcosa con cui ogni giovane è cresciuto dalla fine degli anni settanta in avanti. A Barcellona, abbiamo fatto una canzone di flamenco di un artista catalano e la gente è impazzita. È la stessa cosa a Helsinki. La canzone che abbiamo eseguito era apparentemente l'equivalente dei Ramones in quel paese, quindi stai avendo una connessione emotiva e vai a finire al telegiornale nazionale.”

Per quanto riguarda i live negli Stati Uniti Truijllo ha detto invece che il loro approccio era decisamente più rilassato: 

"Fai un classico R & B, una canzone country, una canzone punk rock, per me è la bellezza di questa cosa. Devi sempre creare l'arrangiamento, fare i compiti a casa. E io faccio del mio meglio e faccio in modo che anche Kirk faccia altrettanto. È così che andiamo avanti.”

Scheda artista Tour&Concerti
Testi