Beyoncé è accusata di molestie dalla sua ex batterista Kimberly Thompson

Beyoncé è accusata di molestie dalla sua ex batterista Kimberly Thompson

Secondo alcuni documenti acquisiti da The Blast e confermati da Pitchfork, l'ex batterista di Beyoncé, Kimberly Thompson, sta cercando di ottenere un ordine restrittivo per molestie nei confronti della cantante.

Stando a quanto riportato la Thompson afferma che Beyoncé pratica ‘stregoneria estrema’ e ‘incantesimi di molestie sessuali’ nei suoi confronti per molestarla. Tra le altre accuse sostiene anche che la moglie di Jay-Z avrebbe ‘ucciso il mio gattino domestico’, ‘controllato le mie finanze’ e ‘manomesso i suoi telefoni’.

Pitchfork scrive che la Thompson aveva richiesto un ordine restrittivo temporaneo che le è stato negato dalla Corte Superiore di Los Angeles il 19 settembre. Per l’11 ottobre è in programma una nuova udienza.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.