Comunicato Stampa: Inaugurazione Made in Italy ai Magazzini Generali

La redazione di Rockol non è responsabile del contenuto di questa notizia, che è tratto da un comunicato stampa. Artisti, etichette e aziende che vogliono rendere note le proprie iniziative attraverso la pubblicazione di un loro comunicato stampa in questa sezione possono indirizzare una e-mail a presskit@rockol.it. La pubblicazione dei comunicati è a discrezione della redazione.

Il SUONO DELLE CITTA’

featuring
_Reggio Emilia_Maffia Illicit Music Club_ Benny Benassi + DJ Rocca (Maffia Club)

mercoledì 2 marzo 2004 ore 22.30*

Live dj set
Dopo il grande successo ottenuto la scorsa stagione in occasione dell’evento “Made In Italy, tributo alla scena elettronica italiana”, anche quest’anno i Magazzini Generali, proporanno sempre nel mese di marzo nuovi appuntamenti con i migliori artisti italiani. La nuova rassegna, dal titolo “Il Suono Delle Città”, sarà dedicata a DJ e produttori italiani, che con il loro proprio stile rappresentano il suono della loro città ed il made in italy all’estero. I Magazzini Generali, premiati dal pubblico di Mtv come “Best Club Of The Year 2004” dedicheranno questo riconoscimento anche a quei club che da nord a sud promuovono la club culture e per questo saranno invitati a rappresentare il suono delle proprie città, tutti i DJ più significativi della scena elettronica italiana.
Per il marzo tutto italiano a salire in consolle per la serata del mercoledì dei Magazzini Generali “The Night Of Contemporary Beat” saranno i DJ e produttori delle città di Torino con Giorgio Valletta (Xplosiva) e Boosta (Subsonica), Reggio Emila con Benny Benassi e Rocca (Maffia Club), Bari con Nicola Conte, Gorizia con Scuola Furano e Milano con Double Beat il progetto dei nostri resident Stefano Ghittoni e Marco Rigamonti accompagnati da Alessio Bertallot.
Mentre per “Jetlag” la serata del venerdì ci saranno i suoni delle città di Firenze con Alex Neri (Tenax), Roma con Giancarlino (Goa), Napoli con Carlo Carità (Angels of Love) ed infine Torino con Mauro Picotto (Meganite).

REGGIO EMILIA_MAFFIA ILLICIT MUSIC CLUB _DJ Benny Benassi + dj Rocca (Maffia Club)

Benny Benassi
Benny Benassi DJ e produttore insieme a suo cugino Alle Benassi, musicista ed arrangiatore, ha dato vita al progetto “Benny Benassi pres. The Biz” e con il singolo “Satisfaction” uscito nell’estate del 2003, hanno raggiunto immediatamente il primo posto nella club chart francese, il secondo in quella tedesca e si sono guadagnati il secondo posto nella classifica vendita dei singoli in Inghilterra. L’album d’esordio “Hypnotica”, è stato pubblicato in Italia a fine maggio 2003 e contiene 14 tracce elettroniche ma decisamente Hypno-Tech, nuovo genere che lo contradistingue all’interno dei nuovi fenomeni della scena musicale europea. Conseguenza naturale di tanto successo è stato il suo tour internazionale che ha toccato numerose città in Francia, Olanda, Spagna, Germania e Inghilterra. In occasione della scorsa edizione della fiera discografica Midem di Cannes, Benny Benassi è stato anche nominato dal network francese Radio NRJ tra i candidati al prestigioso premio internazionale “Revelation Of The year”.

DJ Rocca (Maffia Club)

Nella sua residenza al Maffia Club, punto di riferimento assoluto per tutta la scena “leftfield” DJ Rocca ha condiviso la console con artisti del calibro di Dj Krush, Goldie, Fatboy Slim, Roni Size, James Lavelle, Howie B, Lamb, Red Snapper, Coldcut, Leftfield, 4 Hero, Dimitri From Paris, Les Rythmes Digitales. Oltre a suonare in vari club italiani, Rocca è stato ospite anche al Bar Rumba di Londra alla mitica serata That’s How It Is, insieme a Ross Allen e Ben Wilcox, e al Movement, autentico tempio della drum’n’bass, con Bryan Gee e Roni Size, alla serata Hospitality all’Herbal di Londra e al Jazz Cafè di Londra nell’ottobre 2003, come concerto d’apertura al live dei London Elektricity, al Cargo di Londra.Ma le soddisfazioni non si limitano alla consolle: Rocca si guadagna un grande rispetto anche come produttore di rango europeo, tanto che la Sonar Kollektiv (etichetta creata dai Jazzanova) lo coinvolge in alcune produzioni (Convex EP), e nel 2000 esce il mix Made In Italy, prodotto e concepito con Peshay. L’apparizione di Rocca in veste da flautista è presente nell’album dei Phuturistix (‘Feel it Out’) pubblicato su l’Hospital Records e con l’alfiere del suono breakstep/nu garage Zed Bias, DJ Rocca ha dato vita al progetto “Daluq” ben accolto dalla stampa inglese ed edito da Soulja (UK). Ciliegina sulla torta è l’inserimento nella prestigiosa compilation The Sound Of Cosmos curata da Tom Middleton, al fianco di grandi come New Order, Groove Armada, Rinocerose ed Herbert, ed in quella del Buddha Bar (Siddartha) con un remix per gli Agricantus con il brano “Orbi Terrarum”. Rocca ha firmato anche per l’etichetta Moving Target con lo pseudonimo Ajello (un side project electro/mutant disco in stile Playgroup/Tiga ) ed il singolo “That’s true” remixato da Elite Force, è stato trasmesso numerose volte sulla radio inglese BBC1 e supportato da Benny Benassi, Timo Maas, Sasha, Plump DJ's. Con il medesimo progetto Ajello esce nel Dicembre 2004 il singolo ‘An Afternoon with Eleonora’ per la Playboy Superstar. Sul versante drum’n’bass, la traccia del Maffia Soundsystem ‘Rollin Frog’ è inclusa nella compilation ‘Italian Bassline vol.1’ per l’etichetta Afun, e ‘The Way’ (in collaborazione con DJ Sygo degli S.M.O.K.E.) nel secondo volume della stessa compilation.
Per l’etichetta personale dei Pressure Drop, One Eye recordings, è uscito nel Maggio 2003 un doppio CD intitolato ‘Food Of Love’, album dove è incluso il remix di DJ Rocca a ‘Part 13’, in compagnia di altri remixer del calibro di Paul Daley (Leftfield), Richard Dorfmeister, Adam Freeland, Ed Solo… Sempre per la One Eye recordings è uscito nell’ottobre 2003 il primo singolo di Cane Matto (‘What it is!’/’Taxi’), nuovo progetto a tre tra i Pressure Drop e DJ Rocca, seguito nel Giugno del 2004 dal secondo singolo ‘Ain’t Nuttin To It Pt.1&2’, suonato da Laurent Garnier e Beastie Boys,ed inserito inoltre nel volume 20 della serie Fabriclive mixato da Joe Ransom.
Con la collaborazione tra DJ Rocca e 5th Suite per l’etichetta inglese Functional Breaks esce il primo il singolo ‘Wet Wendy’/’Dig this’ nel Novembre 2003, seguito dal secondo singolo ‘Get Naked’, e nel dicembre 2004 esce il terzo dodici pollici, intitolato ‘Made In Italy EP’, con tre brani originali ed un remix curato da Howie B. Invitati al festival britannico Glade Festival, DJ Rocca e 5th Suite nell’estate del 2004 suonano di fronte a 5000 persone, nella tenda breaksday, in un programma che li vede a fianco del gotha dei DJ della scena breakbeat come Rennie Pilgrem, Freq Nasty, Soul Of Man, Plump DJ’s, Stanton Warriors.

*INGRESSO LIBERO _CONSUMAZIONE FACOLTATIVA
Dall'archivio di Rockol - Dieci oggetti feticcio del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.