NEWS   |   Pop/Rock / 27/08/2018

Jerry Cantrell (Alice in Chains) parla del 2002 quandò morì Layne Staley e pubblicò "Degradation Trip"

Jerry Cantrell (Alice in Chains) parla del 2002 quandò morì Layne Staley e pubblicò "Degradation Trip"

Il 52enne chitarrista degli Alice in Chains Jerry Cantrell ha parlato ai microfoni di Billboard non solo per presentare l’ultima uscita discografica della band di Seattle, “Rainier Fog”, ma anche, tra le altre cose, del suo secondo album solista “Degradation Trip” e della morte di Layne Staley, avvenuti entrambi nella primavera del 2002.

Viene chiesto a Cantrell cosa pensa, dopo oltre 15 anni, di quell’album che incise con l’aiuto di Mike Bordin alla batteria e Robert Trujillo al basso?

Questa la risposta di Cantrell:

“Per essere onesto con te ti devo dire che all'epoca ero davvero fottuto e lo puoi sentire bene su quel disco. E’ stato fatto prima che mi ripulissi e mentre avevo a che fare con la morte della mia band e poi, infelice coincidenza, ci fu anche la morte di Layne subito dopo aver pubblicato quel disco. Quindi non è stato un buon momento nella mia vita. E’ un disco che non ascolto più molto a causa di tutte quelle cose che ho detto. Mi sono ripulito un anno dopo che Layne era morto. Ma è un disco importante per me. Vedo Robert e Mike ogni tanto e loro, ‘Dovremmo fare qualche fottuto concerto. Qualche live su Degradation Trip’ (Ride) Io gli dico che un giorno lo faremo."

Scheda artista Tour&Concerti
Testi