NEWS   |   Pop/Rock / 18/08/2018

Sting suona al presidio degli operai della Bekart di Figline. E i lavoratori chiedono (e cantano) ‘Una vita da mediano’ – VIDEO

Sting suona al presidio degli operai della Bekart di Figline. E i lavoratori chiedono (e cantano) ‘Una vita da mediano’ – VIDEO

L’ex Police oggi ha fatto visita ai lavoratori in presidio davanti ai cancelli della Bekaert di Figline Valdarno, in provincia di Firenze, dove Sting possiede una residenza – e annessi terreni -, la cosiddetta villa del “Palagio”. Dopo aver scambiato qualche chiacchiera con gli operai - buona parte dei quali (318, per l’esattezza) ha ricevuto lo scorso mese di giugno una lettera di licenziamento, soluzione adottata dalla multinazionale belga in vista del possibile trasferimento all’estero della produzione, al momento rimandato dopo gli incontri al Ministero dello Sviluppo Economico -, Sting, chitarra alla mano, ha suonato la hit dei Police “Message In A Bottle” e ha accompagnato gli operai che hanno intonato “Una vita da mediano” di Ligabue.

La solidarietà del bassista e cantante britannico, spiega lo stesso Sting, con la causa dei lavoratori Bekaert è dovuta alla somiglianza dell’episodio con la recente chiusura di una fabbrica navale di Wallsend, la cittadina inglese, a qualche chilometro da Newcastle upon Tyne, dove Sting è nato.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi