NEWS   |   Industria / 16/08/2018

George Soros investe nello streaming musicale: acquistati oltre 120 milioni di dollari in azioni di Spotify

George Soros investe nello streaming musicale: acquistati oltre 120 milioni di dollari in azioni di Spotify

Il Soros Fund Management, fondo speculativo fondato nel 1969 dal magnate americano di origini ungheresi George Soros, ha acquistato 728.700 azioni di Spotify, la cui valutazione nel secondo quadrimestre del 2018 si aggira intorno a 122 milioni di dollari: lo riferisce Business Insider. Secondo la testata britannica, la società di investimento avrebbe acquistato anche 7 milioni e 200mila azioni di Pandora, valutate intorno ai 56 milioni di dollari: complessivamente, l'impegno del Soros Fund Management nel mercato dello streaming musicale pari a quasi 179 milioni di dollari.

Benché non siano state note le tempistiche dell'operazione, e sia pertanto difficile stabilire quanto eventuali fughe di notizie tra insider abbiano influenzato l'andamento dei titoli, BI ha notato come le azioni del servizio diretto da Daniel Ek siano salite del 27% tra l'offerta pubblica iniziale e la fine dello scorso giugno. Ancora migliore è stata la prestazione dei titoli di Pandora, che nel secondo quadrimestre del 2018 hanno guadagnato il 57%.

Con la recente acquisizione la società di Soros è diventata il quarto azionista di Spotify dopo Liberty Broadband (esposta per 556 milioni di dollari), VICI Properties (443 milioni) e NXP Semiconductors (2010).