Cristiano De André sul crollo del ponte Morandi a Genova: 'Sono arrabbiato, era una tragedia annunciata'

Cristiano De André sul crollo del ponte Morandi a Genova: 'Sono arrabbiato, era una tragedia annunciata'

Dopo Francesco Baccini, un'altra figura di primo piano del panorama musicale italiano nativa di Genova si è espressa sulla tragedia che lo scorso 14 agosto ha colpito il capoluogo ligure: di scena nella serata di ieri, mercoledì 15 agosto, a Festambiente (vedi video), a Rispescia (Grosseto), Cristiano De André ha voluto fare cenno, tra una canzone e l'altra, al disastro del crollo del Ponte Morandi, costato la vita a 38 persone - stando almeno alle ultime stime comunicate in via ufficiale dalle autorità.

"Voglio dedicare questo concerto a Genova. Quella di ieri è stata una tragedia immane", ha detto, come riferito dall'Huffington Post, il figlio del grande Fabrizio: "Genova è sempre colpita, non so come mai, da alluvioni. Sono arrabbiato, questa era una tragedia annunciata. Quel ponte è sempre stato pericolante, dovevano buttarlo giù, sono tutti nodi che vengono al pettine".

"Dobbiamo rimanere legati tra di noi e aggrapparci a qualcosa di meglio rispetto a quello che hanno fatto i politici corrotti e che continuano a fare", ha concluso l'artista: "Speriamo di ripulirci da tutta questa melma che ha incrostato la nostra vita, la nostra terra e le nostre buone abitudini contadine".

Stando a quanto riferito da Baccini all'indomani del disastro, la stessa voce di "Ti amo e non lo sai", con De André, avrebbero già segnalato al primo cittadino genovese i problemi della città seguiti all'ultima alluvione che colpì il capoluogo ligure: sempre Baccini ha accennato all'ipotesi di organizzare un evento musicale "per ripartire" dopo il disastro.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
26 ott
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.