Francesco Baccini: 'Sarebbe bello organizzare un concerto a Genova per ripartire dopo la tragedia del Ponte Morandi'

Francesco Baccini: 'Sarebbe bello organizzare un concerto a Genova per ripartire dopo la tragedia del Ponte Morandi'

Originario proprio del capoluogo ligure, Francesco Baccini ha confessato a Il Mattino la sua rabbia e la sua amarezza all'indomani del crollo del Ponte Morandi, che il 14 agosto è costato la vita ad almeno 39 persone - almeno secondo le stime comunicate mercoledì 15 agosto.

"E' un disastro annunciato, tutte le amminisrazioni precedenti sono in parte responabili. Tutti sapevano che questo ponte aveva dei problemi. Non sono serviti i lavori di manutenzione. Le immagini che sto vedendo sono impressionanti"

Ha dichiarato il cantautore genovese, spiegando di essersi già mosso in altre occasione, insieme a colleghi concittadini, per sensibilizzare le autorità circa i problemi infrastrutturali di Genova:

"Con Cristiano De André andammo dal sindaco per parlare dopo l'alluvione. Non servì a molto. La situazione si ripete sempre. Ci sono dei responsabili, ci sono sempre dei responsabili, sono opere fatte dagli uomini. Se il ponte è crollato è colpa di qualcuno (...) La colpa è sempre della politica, di quelli: c'è della gente che ha delle responsabilità. Io non faccio processi alle intenzioni, io li faccio ai fatti. Qui è crollato un ponte. Vediamo di spendere i soldi in maniera intelligente, sapendo quello che si fa. Ripeto: era un disastro annunciato. Bisognava avere il coraggio di buttare giù il ponte e ricostruirlo. Qui si parla di vite umane, la sicurezza doveva venire prima di tutto".

Baccini ha esplicitamente dichiarato di essere aperto all'organizzazione di un grande evento musicale per superare il disastro:

"Sarebbe bello organizzare un concerto a Genova per ripartire. Io sono a disposizione".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.