New Order, in arrivo il documentario ‘Decades’: ‘La rara opportunità di entrare nel mondo privato della band’

New Order, in arrivo il documentario ‘Decades’: ‘La rara opportunità di entrare nel mondo privato della band’

La band nata dalle ceneri dei Joy Division si prepara a far uscire, il prossimo 22 settembre, il documentario “Decades”, destinato ad andare in onda su Sky Arte. Il lungometraggio si focalizza in special modo sulla collaborazione dei New Order con l’artista Liam Gillick per dar vita ai concerti che la band ha proposto lo scorso anno accompagnata da un’orchestra synth di dodici elementi, sottoponendo il proprio repertorio a una vera e propria decostruzione che potesse adattarsi al meglio al tipo di show pensato. 

“Decades” affronterà anche altri momenti del percorso artistico della band, ripercorrendo la storia del gruppo con materiali inediti e interviste ai collaboratori. In sostanza, secondo quanto dichiarato da Sky Arte presentando il prodotto, sarà “una rara opportunità di entrare nel mondo privato della band, capire la filosofia visuale della loro estetica e del loro design ed essere testimoni del loro processo creativo e collaborativo di prima mano”.

Lo scorso anno la formazione capitanata da Bernard Sumner ha finalmente raggiunto un’intesa “piena e definitiva” con il bassista Peter Hook riguardo ai diritti di utilizzo del repertorio e dell’immagine tanto dei Joy Division quanto dei New Order, dopo che nel 2011 i gruppo è tornato in attività escludendo però Hook dalla reunion.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.