Pearl Jam, Jeff Ament sul nuovo album: 'Siamo a metà strada, c'è ancora molto lavoro da fare'

Pearl Jam, Jeff Ament sul nuovo album: 'Siamo a metà strada, c'è ancora molto lavoro da fare'

Già gli ultimi aggiornamenti avevano lasciato presagire che l'ideale seguito di "Lightning Bolt" non fosse esattamente prossimo alla pubblicazione, ma - oggi - la certezza che la band di Eddie Vedder non sia ancora pronta al lancio di un nuovo album ci è data dalle dichiarazioni che il bassista Jeff Ament ha rilasciato nel corso di un'intervista all'emittente radiofonica del Montana 103.3 The Trail. Interrogato circa lo stato dei lavori a quello che sarà l'undicesimo capitolo discografico della carriera del gruppo, Ament ha spiegato: "Siamo esattamente a metà, c'è ancora tanto lavoro da fare. Una volta che avremo finito questi concerti, torneremo a dedicarci al disco. Almeno spero".

Ament, che sta coordinando le session, ha spiegato come - seppure occasionalmente - gli altri elementi della band lo raggiungano nel suo home studio per lavorare alle nuove tracce: "Sì, di tanto in tanto i ragazzi si fanno vivi...".

Seppure con tempi dilatati rispetto a quelli che li caratterizzavano a inizio carriera, i Pearl Jam nel primo decennio del 2000 sono comunque riusciti a consegnare ai mercati quattro album in dieci anni - "Binaural" nel 2000, "Riot Act" nel 2002, "Pearl Jam" nel 2006 e "Backspacer" nel 2009. Dall'ultimo album di inediti in studio dei Pearl Jam, "Lightning Bolt" del 2013, già oggi è passato il più esteso lasso di tempo mai lasciato passare dalla band di Seattle senza pubblicare nuovo materiale.

Dall'archivio di Rockol - Gli esordi dei Pearl Jam
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.