Franco Battiato: le illazioni sulla sua salute (e la deriva del giornalismo)

Franco Battiato: le illazioni sulla sua salute (e la deriva del giornalismo)

Da qualche giorno, su siti di fan e blog, si rincorrono e si autoalimentano voci sullo stato di salute di Franco Battiato. Rockol non ha dato alcuno spazio a queste voci nella (purtroppo evidentemente vana) speranza che chiunque di mestiere fa il giornalista praticasse la discrezione e il rispetto che il nostro mestiere richiede - o almeno, richiedeva un tempo, quando ho cominciato a farlo io - per i fatti privati dei personaggi pubblici, specialmente quelli riguardanti le condizioni di salute.
Oggi, purtroppo, una testata registrata presso un tribunale siciliano ha messo nero su bianco quelle ipotesi - perché di questo si tratta, fino a prova contraria: di ipotesi e supposizioni. Non scriverò il nome della testata per non contribuire al numero di contatti - assolutamente sproporzionato rispetto alla normale diffusione di quel giornale - già raccolti da quella pagina: che non posso definire “notizia”, perché non lo è.
A me hanno insegnato, e continuo a crederci, che un giornalista ha l’obbligo di cercare notizie e riferirle dopo averle verificate. Qui, lo ripeto, non parliamo di notizie, ma di ipotesi e supposizioni; che, anche se avessero, o se si saprà che hanno, corrispondenza nella realtà, al momento non sono verificate e quindi non andrebbero diffuse. Ma la vergognosa deriva di questo mio mestiere, che un tempo era rispettabile e rispettato, sembra non avere fine - il che dimostra l’inutilità delle norme sull’aggiornamento professionale fissate tempo fa dall’Ordine dei Giornalisti.
Non so se Franco Battiato - quel Franco Battiato con il quale ho condiviso una parte importante della mia attività professionale, sia da discografico sia da giornalista - sia davvero malato, e se lo è di quale malattia. Se lo sapessi, e se fossi venuto a saperlo da una confidenza privata, non solo non lo scriverei, ma negherei di saperlo.
Quel che so è che Franco Battiato ha sempre tenuto in gran conto il proprio diritto alla privatezza, quando questa riguardava la sua vita di uomo e di persona, e non quella di musicista e personaggio famoso. E (anche, ma non solo) in nome di quella discrezione riguardo ai fatti propri che l’ha sempre contraddistinto, non merita di essere oggetto di illazioni, pettegolezzi, dicerie.
Finché dipenderà da me, su Rockol non leggerete nulla che lui stesso, o chi lo rappresenta, non abbia deciso di rendere noto riguardo alla sua salute.

Franco Zanetti

Dall'archivio di Rockol - La storia di "Fetus" di Franco Battiato
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
FRANCESCO DE GREGORI
Scopri qui tutti i vinili!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.