Rockol Awards 2021 - Vota!

Classifiche UK, Jennifer Lopez al numero uno. Irrompono i nuovi Bloc Party

Classifiche UK, Jennifer Lopez al numero uno. Irrompono i nuovi Bloc Party

Già in vendita dallo scorso gennaio sui negozi online, "Get right" di Jennifer Lopez fa bene, anzi molto bene, anche nelle vendite tradizionali: J.

Lo si prende il numero uno della classifica britannica dei singoli. Per la cantante ed attrice si tratta, forse un po' sorprendentemente, solamente del suo secondo singolo ad issarsi al vertice della chart UK; quello precedente, nel 2001, fu "Love don't cost a thing". Elvis Presley viene nuovamente uccellato. L'ennesima ripubblicazione del King, "Surrender", oltre ad arrendersi a J.Lo, fa segnare la terza settimana di fila in cui un singolo dell'illustre scomparso non riesce a prendersi la posizione regina. Intanto entra al 3, con "Hush", il veterano rapper LL Cool J; il suo precedente ingresso in Top 10 risaliva, con "Luv U better", all'ottobre 2002. Il cantante USA debuttò nelle classifiche del Regno Unito nell'ottobre 1987 con la ballata "I need love", numero 8. Al 4 c'è Eminem con "Like toy soldiers", al 5 Game (con 50 Cent) con "How we do". In sesta posizione ecco le Destiny's Child con "Soldier", al 7 gli U2 con "Sometimes you can't make it on your own", all'8 Brian McFadden e la sua nuova compagna Delta Goodrem con "Almost here". Al 9 entra "Sunrise" degli Angel City, formazione finora specializzata in cover attualizzate ma che, in questa occasione, propone un brano originale. Chiude la Top l'ultima nuova entrata, "Cradle" delle Atomic Kitten; il trio è attualmente in naftalina ma si è ritrovato ancora una volta, prima delle annunciate carriere soliste che per ora non si sono ancora materializzate, per questa canzone i cui proventi saranno girati ad un ente benefico.


Per quanto riguarda gli album, continua il balletto che vede coinvolti Scissor Sisters e Keane. Britannici e statunitensi si scambiano ancora una volta di posizione, con l'ormai più che veterano "Hopes and fears" dei Keane che retrocede sulla piazza d'onore per cedere il trono all'omonimo disco del gruppo di New York. Irrompono al 3 i Bloc Party, nuovo gruppo londinese al quale lo scorso 15 gennaio l'NME ha dedicato la copertina. La band è capitanata da Kele Okereke ed il CD, "Silent alarm", è stato descritto dal settimanale come "inventivo ed emozionante". Non si schioda dal 4 l'omonimo dei Franz Ferdinand, idem al 5 per "American idiot" dei Green Day. Nella seconda metà: al 6 "Hot fuss" dei Killers, al 7 "Tourist" degli Athlete, all'8 la raccolta "Love Elvis", al 9 "Mind, body & soul" di Joss Stone. Rientra dal numero 14, per l'ultimo gradino disponibile, "How to dismantle an atomic bomb" degli U2.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.