Gli Stones presentano il tour europeo: ‘Ci saremo anche nel prossimo millennio’. Stasera lo show di Norimberga (anche via satellite e su Internet)

Gli Stones presentano il tour europeo: ‘Ci saremo anche nel prossimo millennio’. Stasera lo show di Norimberga (anche via satellite e su Internet)
Conferenza stampa di presentazione del tour europeo a Monaco di Baviera per i Rolling Stones. Mick Jagger e Keith Richards hanno svariato a tutto campo, come i due campioni che sanno di essere. Ecco alcuni spunti tratti dalla loro chiacchierata con i giornalisti.
Mick Jagger:
“Rispetto agli show USA, ci saranno cambi in scaletta: ogni città ha le sue canzoni preferite. E poi anche noi ogni tanto ci stufiamo. Ma anche se qualcuno dice che terremo il nostro ultimo concerto il 31 dicembre del 1999, posso dire tranquillamente che ci saremo anche nel prossimo millennio. Dopo tutto, per buona parte del pianeta quella data non significherà niente... Il segreto per vivere la musica a lungo è avere personalità, non come le giovani band che dopo un buon disco sembrano quei giocatori americani che escono dai college: prendono un sacco di soldi e vanno fuori di testa. I Verve, che hanno campionato “The last time”, hanno fatto un ottimo disco, come i Radiohead. Ma preferisco le band che suonano dal vivo, come Smashing Pumpkins, Beck, o Jonny Lang, che suona persino meglio di B.B.King. Poi ci sono quelli che vanno a cantare con Pavarotti. Per qualcuno può essere divertente, e qualcuno lo fa in buona fede. Ma a volte il risultato è terrificante. Io ho rifiutato sia Pavarotti che Sinatra... Keith Richards? Non è un fratello, ne ho già uno e mi basta. Ma lo conosco da quando avevo 4 anni, è parte della mia vita”.

Keith Richards:
“Per fortuna in solo otto giorni mi sono ripreso. Tutta colpa del Guggenheim Institute che mi aveva chiesto di fare delle illustrazioni per un libro a scopo benefico. Volevo ispirarmi all’Uomo di Leonardo. Sono salito ai piani alti della mia libreria, mi sono venuti addosso dei libri, sono scivolato e alla fine per la prima volta nella mia vita mi sono ritrovato in un ospedale. E non ho neanche trovato il libro. Mick mi ha telefonato, io gli ho detto: “Grazie, ma mi fa male a parlare”. Del resto, ci conosciamo così bene che non abbiamo bisogno di parlare. E’ come un fratello per me, ho passato più tempo con lui che con chiunque al mondo. A volte non lo sopporto, ad esempio quando fa i gorgheggi prima dei concerti... ma siamo come yin e yang, ci completiamo. I concerti con Bob Dylan? Un’esperienza interessante. Dylan ha suonato anche per il Papa, che dice che il rock non è più demoniaco. Ma di queste cose non me ne intendo, è Dylan quello che è in rapporto con Dio. Chi mi piace tra le giovani band? Quelli che suonano strumenti, e non quelli che usano macchine da scrivere che fanno suoni. Un chitarrista per il futuro? Segovia...”
Questa sera tra le 22 e le 23 Tmc2 si collegherà con Norimberga per trasmettere due brani del concerto con cui i Rolling Stones aprono il tour europeo. Ma per una porzione più sostanziosa del concerto, chi è dotato di antennone può dare un’occhiata alla tv via satellite Sat-1, che propone l’intero concerto dalle 21.15; su internet, le immagini saranno proposte su più siti: themusicnet.it, virgin.com, therollingstones.com, secondcoming, Reuter.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.