Il Parlamento Europeo rinvia la Riforma UE del diritto d'autore. Mazza: "Delusi, ma lavoro utile"

Fumata nera per la discussa proposta di riforma del copyright approvata dalla commissione Giuridica del Parlamento Europeo. Si sono svolte le votazioni questa mattina, 5 luglio, e il risultato è stato che l'Europarlamento, con 318 voti contro, 278 a favore e 31 astenuti ha deliberato di rimandare l'esame a settembre, votando quindi contro l'avvio dei negoziati fra Parlamento, Consiglio e Commissione Ue. 

La proposta - sostenuta anche dalle associazioni di categoria e avversata invece dall'attuale governo, con relativa polemica - proponeva una modifica alla legislazione comunitaria in materiale di diritto d'autore con norme più restrittive per la tutela della proprietà intellettuale su Internet.

Ha commentato Enzo Mazza, presidente della FIMI, a Rockol:

Siamo delusi anche perché molte questioni sono state oggetto di vere e proprie fake news, ma riproviamo a settembre: il lavoro fatto non è stato inutile

In ambito musicale l'Articolo 13 della riforma avrebbe obbligato le piattaforme che sfruttano il modello del contenuto generato dagli utenti - come, ad esempio, YouTube e SoundCloud - a firmare degli accordi di licenza con i proprietari dei contenuti, disinnescando così definitivamente lo status di safe harbour all'origine del fenomeno di value gap.

 

Music Biz Cafe, parla Andrea Micciché (NUOVOIMAIE)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.