Giovanni Lindo Ferretti, arriva "Bella gente d'Appennino", nuovo disco dal vivo

Giovanni Lindo Ferretti, arriva "Bella gente d'Appennino", nuovo disco dal vivo

Si intitola "Bella gente d'Appennino, di madri e di famiglie" il nuovo progetto discografico di Giovanni Lindo Ferretti: si tratta di un disco dal vivo, registrato live alla Chiesa di San Pietro, Reggio Emilia, il 13 dicembre 2017, in cui l'ex-CCCP, CSI e PGR ha riletto una parte del suo repertorio e raccontato la sua storia in brevi monologhi, accompagnato da chitarra, violino e fisarmonica.

Il disco arriva a due anni da un altro live "In concerto, a cuor contento" (titolo dello spettacolo che Ferretti porta in giro da qualche anno". "Bella gente d'Appennino" è stato prodotto da Sergio Delle Cese per NoMusic, finanziato tramite crowdfunding su MusicRaiser, e sarà distristibuito sulle piattaforme di streaming e download a partire dal 13 luglio. 

Questa la presentazione di Ferretti, la copertina e la tracklist

 

 

Decidere di trasformare la registrazione della serata, fatta da Mauro, in CD vuol dire fare delle scelte. Qualcosa va tolto, questione di tempi, lo farà Sergio. È l’unico che quella sera non c’era, non ha suggestioni visive, emotive, da rincorrere, solo il registrato, a quello si fa riferimento. Taglia/cuci poi, tutti i canali aperti, comincia il lavoro di Luca. Molte considerazioni, qualche scambio di opinione, un ribaltamento di prospettiva presto ribaltato: niente verrà registrato, aggiunto, sostituito, si mixa quello che c’è. Errori e mancanze devono trasformarsi se non in pregi almeno in variazioni significative. La ricchezza musicale lo permette giocando sul piano e forte nelle diverse partiture. La voce, scansione della parola, permette uno spettro di interventi molto limitato, presente è dominante, e c’è un problema: manca il versetto di una canzone, rimasto in gola, biascicato e ingerito. Non un versetto qualsiasi, lo sbocco di una tensione, l’apice di un racconto. La lettura a volte è incespicata, la voce si forza per non essere spezzata e travolta dall’emozione. La cosa più semplice ed ovvia sarebbe riregistrare pezzi.

La cosa giusta da fare è tenere tutto com’è. Metterlo in bella evidenza. Così è, se vi pare.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/-qWo2jonR4kLKuHWNccj_abTB04=/700x0/smart/https%3A%2F%2Fs3-eu-west-1.amazonaws.com%2Fmusicraiser-cache-media%2Fproject%2F10866%2F374dde36fd1890afa2e95e3d527b6ecd_640x.jpg

TRACKLIST
di montagne e di famiglie
DEL MONDO
Sant’Alcia
ANNARELLA
Reggio Emilia, 1960
AND THE RADIO PLAYS – melodia
il mio Appennino
DEPRESSIONE CASPICA
BRACE
generazione su generazione
MADRE
una madre col suo figliolo
PAXO DE JERUSALEM
fronte ai millenni
TE DEUM
venerabile dimora
CRONACA MONTANA
da MACISTE CONTRO TUTTI - polka dell’Apocalisse
maternale
CRONACA FILIALE
INCH’ALLAH CA VA
sono ed Ero
AMANDOTI

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.