Mark Ronson e il "plagio" di "Uptown funk": chiusa un'altra causa

Mark Ronson e il "plagio" di "Uptown funk": chiusa un'altra causa

Mark Ronson ha chiuso, nuovamente, delle beghe legali legate ad “Uptown Funk”, la canzone scritta per e con Bruno Mars, mega-hit nel 2014.

Secondo quanto riporta TMZ, il cantante originario delle Hawaii ha trovato un accordo con Lastrada Entertainment, detentori dei diritti di "More Bounce to the Ounce", brano del 1980 di  Zapp & Roger's 1980.
I termini economici non sono stati rivelati: la causa era stata intentata lo scorso settembre.
Ecco le due canzoni, se volete fare un paragone

La storia delle "fonti" di "Uptown funk" è parecchio lunga e complessa: Mark Ronson venne prima accusato dall’editore della Gap Band per “Oops Upside Your Head”. La seconda causa è stata quella de i Collage,  per loro canzone “Young Girls”. A dicembre è arrivata una nuova citazione dalle Sequence, per la loro “Funk You Up” (1979), che avrebbe “significativi elementi compositivi sostanzialmente simili”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.