Quella volta che Mark Hoppus (Blink-182) ha consigliato alle forze armate statunitensi un piano ingegnoso per catturare Saddam Hussein

Quella volta che Mark Hoppus (Blink-182) ha consigliato alle forze armate statunitensi un piano ingegnoso per catturare Saddam Hussein

Il cantante e bassista fondatore dei Blink 182 ha condiviso su Twitter i dettagli di un piano alquanto insolito che un tempo aveva ideato per catturare Saddam Hussein.

Mark Hoppus ha usato i social media per raccontare che una volta aveva consigliato ad un ammiraglio della Marina il modo più efficace per catturare l'allora Presidente dell’Iraq e rimuoverlo dal potere.

Vi starete chiedendo il perché di tutto questo. Un follower di Hoppus su Twitter ha chiesto al cantante e bassista della band californiana di rivelare "la storia più assurda sulla sua vita, a patto che questa sia veramente accaduta". E lui ha fatto esattamente questo, quando ha detto che una volta:

Su una portaerei nel Golfo Persico, ho detto ad un Ammiraglio della Marina sulla sua strada per incontrare i Capi di Stato Maggiore le mie idee su come catturare Saddam Hussein

Qui sotto potete leggere l’intera storia:

In poche parole l’idea di Hoppus era quella di utilizzare dei grandi altoparlanti dotati di microfono, da usare nel momento in cui Saddam Hussein realizzava i videomessaggi ai suoi seguaci (in quel periodo era nascosto), per registrare il time code, così da poter individuare la fonte originale della frequenza e così risalire al luogo dove l'allora Presidente dell’Iraq era nascosto.

Hussein è stato catturato in seguito al successo dell'operazione militare americana Red Dawn nel dicembre 2003. Nel dicembre 2006 è stato condannato a morte per impiccagione, dopo essere stato giudicato colpevole di crimini contro l'umanità da parte del Tribunale Speciale iracheno.

Nel frattempo, i Blink 182 sono stati recentemente costretti a cancellare altri spettacoli a causa della malattia in corso del batterista Travis Barker.

Allo stato attuale, gli sarà impedito di suonare fino all'inizio di luglio, quando tutto sarà rivalutato

Il trio pop-punk negli ultimi mesi ha fatto sapere di essere al lavoro su di un nuovo album. Il mese scorso, Mark Hoppus ha detto ai fan che il nuovo materiale è simile al loro classico LP "Take Off Your Pants and Jacket".

L'ultima uscita discografica dei Blink è “California” del 2016, che segna il primo lavoro con Matt Skiba che ha sostituito Tom DeLonge. Lo storico cantante e chitarrista statunitense ha lasciato ufficialmente i Blink-182 nel gennaio 2015, facendo saltare le registrazioni del nuovo album previste all'inizio del mese.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.