Stati Uniti, un sondaggio: il reddito medio annuo dei musicisti professionisti è di 35mila dollari

Stati Uniti, un sondaggio: il reddito medio annuo dei musicisti professionisti è di 35mila dollari

Un'indagine commissionata dalla Music Industry Research Association in collaborazione con l'università di Princeton su un campione di oltre 1200 musicisti professionisti residenti negli Stati Uniti ha rivelato come nel 2017 il reddito annuo di chi, negli USA, voglia vivere col solo supporto della propria attività artistica, è di 35mila dollari, all'incirca 30mila euro.

Il sondaggio (disponibile in formato integrale a questo indirizzo) rivela però anche altro: dei 35mila dollari percepiti dal musicista professionista medio americano solo poco più di 21mila (circa 18mila euro) provengono da attività direttamente connesse alla musica come concerti, lezioni, proventi da diritto d'autore, da visualizzazione su piattaforme streaming o da vendita di mercandishe, il che abbassa ulteriormente l'asticella del reddito medio annuo del musicista a stelle all'equivalente di soli 18mila euro. Non a caso l'indagine rivela anche che per far quadrare i conti il musicista professionista medio americano debba svolgere settimanalmente quasi otto ore di lavoro retribuito non connesso ad alcuna attività musicale, contro le quattordici (effettive) spese per performance o esercizi sullo strumento.

Come già rivelato dalla ricerca commissionata da NUOVOIMAIE sulla condizione femminile nel mondo della musica, resta grave, anche negli USA, la disparità tra generi: le donne rappresentano infatti solo il 34,2% dell'insieme di musicisti professionisti americani. Di queste, il 72% ha ammesso di aver conosciuto almeno una volta nel corso della propria carriera una qualsiasi discriminazione di genere, e il 67% di essere addirittura rimasta vittima di violenze o molestie a sfondo sessuale. 

Dall'archivio di Rockol - Artisti che odiano i loro successi: 11 casi da manuale
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.