“Hello, I love you” dei Doors: le cover e... il modello? (1 / 12)

“Hello, I love you” dei Doors: le cover e... il modello?

L'11 luglio del 1968 i Doors pubblicano il 45 giri "Hello I Love You" destinato a diventare il loro secondo (e ultimo) numero uno – dopo “Light my fire” - nelle classifiche USA, con oltre un milione di copie vendute.

Jim Morrison aveva scritto il brano nel 1965 e in quello stesso anno la band (che ancora si faceva chiamare Rick & the Ravens) lo aveva registrato in un demo per la Aura Records.

Fu pubblicato però solamente nel 1968, all'interno del terzo album dei Doors "Waiting For The Sun". “Hello I love you” è diventata un classico del rock, ed è stata oggetto di numerose cover. Nelle prossime pagine, dopo la versione originale ne trovate nove – e nell’ultima pagina una notizia che forse vi sorprenderà.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.