Bordo - la recensione di "MORDERE LA POLVERE"

Scritto e registrato nel 2015 e pubblicato in principio solo digitalmente, “Mordere la polvere è il secondo EP dei milanesi Bordo, band emocore attiva dal 2014. Recuperato dalla V4V e pubblicato ufficialmente nel maggio 2018, “Mordere la polvere” segna l’esordio dei Bordo con cinque pezzi registrati da Carlo Altobelli al Toxic Basement Studio, cinque canzoni fondamentalmente emocore guidate dagli intrecci di ben tre chitarre elettriche.

Riuscire a “dimenticare” è una questione complicata, si scrive per esternare paure o per esorcizzarle. Pesi che restano come incudini e bocche che si aprono senza emettere alcun suono: il dolore si annida nei meandri della mente, nei ricordi del vissuto. A volte combatterlo è un po' come prendere a pugni la sabbia cercando di  lasciarsi tutto alle spalle e di guardare avanti.

Leggi la recensione completa di "MORDERE LA POLVERE" cliccando qui

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.